"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 16 settembre 2010

Ai giardini

Ho portato le bimbe un po' ai giardini per stancarle ben benino, in modo che crollassero definitivamente a casa.
Ovviamente i giardini sono pieni di ogni specie di mamme e pargoli, un campione umano molto ricco, sarebbe interessante sottoporlo all'osservazione di qualche ente di ricerca.
Ieri ho osservato e ascoltato (tanto per non farmi i fatti miei) una specie di mamma... quella che metterebbe la figlia nello sterilizzatore pur di non farla entrare in contatto con uno sfigatissimo batterio.
La mamma-terminator... così la chiamerò d'ora in poi, anche perchè, a pensarci bene, era pure tutta muscolosa come terminator... ma vabbè, questa mia è invidia... andiamo avanti.
Allora, sta mamma-terminator, parlando con un'altra mamma molto più "easy" diceva che dopo solo un giorno di inserimento al nido della propria bimba ha deciso di rinunciare al posto ottenuto dal comune (e già questa è pura follia!!!!) perchè si è accorta di una cosa terrificante: il nido è sporco!
Bhè, l'altra mamma, ovviamente scioccata da tale definizione, chiede alla mamma-terminator spiegazioni circa questa sua affermazione. E lì, la mamma-terminator ha elencato una serie di cose che sono accadute: che la bimba si era riempita di bolle, forse perchè aveva una maglietta blu che lasciava dei pelucchi (e qui cosa centra il nido!? boh!), che hanno lasciato mangiare del melone a pezzetti ai bimbi addirittura da soli e che quindi hanno insudiciato tutto quanto, che poi con quelle stesse manine (e quali altre sennò?!) hanno toccato tutti i giocattoli, che poi i giocattoli che toccava un bimbo poi li toccava anche la sua.... etc... etc...
Mentre elencava tutte queste terribili motivazioni, la sua pulitissima e sterilizzatissima bimba ha cominciato a giochicchiare con il brecciolino (sai com'è... in un giardino, i bimbi si divertono un sacco ad inzaccherarsi, a rotolarsi sulla terra, a prendere sassolini, ad infilarseli dappertutto, ad assaggiare le foglie e ad abbracciare gli alberi!), non l'avesse mai fatto: povero tesorino!!!!! La mamma-terminator l'ha rimproverata dicendole che lei già sapeva che con quelle cose non si gioca affatto!!! Ma allora, dico, che l'hai portata a fà?!?!?! Si sa che i bambini PER DEFINIZIONE so' zozzi, no!?
... intanto Miriam si stava divertendo a manipolare tutti i sassi, a scegliere quello più grosso e a buttarlo nel cestino dei rifiuti... e mi sono accorta che Melania, mentre io ero distratta ad osservare terminator, stava ciucciando il bordo dell'altalena... tiè!

1 commento:

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...