"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 29 aprile 2013

Vacanze inaspettate

Non c'erano grandi progetti inizialmente per questo lungo ponte di aprile, avremmo trascorso questi giorni a Roma, al solito, tra una cosa e l'altra... magari avremmo raggiunto mia mamma giusto per la giornata di sabato alla casetta in montagna, per poi andarcene in giornata, perchè non mi andava di fare il mio solito mezzo trasloco con tutte le cose dei bimbi, non mi andava di barcamenarmi in mille impicci, stressarmi, sicuramente trascorrere almeno una notte insonne, per i continui risvegli delle pesti che si sarebbero dovute abituare al nuovo ambiente, insomma, non mi andava proprio, ero pervasa di pigrizia.
Quindi avevo preso questa decisione.

Poi, una serie di circostanze astrali, di congiunzioni rarissime di pianeti, di eclissi e di lune...
venerdì ho deciso di fare armi e bagagli, di caricare tutto in macchina, bimbi compresi, e mi sono messa in viaggio alla volta del paesello, da sola.
Sì, perchè Marco era a lavoro e non avrebbe comunque potuto muoversi fino a sabato mattina...
E mi sono trovata ad un bivio, dovevo decidere: stare da sola a Roma e stressarmi, cercando di tenerli impegnati in qualche modo, anche solo per una giornata, oppure partire e cambiare aria del tutto, tanto lì alla casetta di montagna c'era sempre mia mamma (santa anche lei, subito!)...
Ho scelto la seconda.

Il viaggio è andato liscissimo, si sono addormentati tutti e 3 ed hanno dormito lungo tutto il tragitto... così mi sono goduta la mia guidatina in solitaria, con la radio accesa e guardando il paesaggio.

Insomma... le cose, son partite decisamente negative e piene di dubbi... e poi si sono risolte e sono uscite fuori meglio di ogni previsione.
Proprio come il tempo: pioggia e pure quasi freddo, per poi trascorrere metà giornata di ieri al sole...

E le bimbe hanno assaporato l'atmosfera del camino (per cui si ringrazia lo zio Luca per avercelo acceso, io e mamma siamo state tutto il pomeriggio precedente a cercare di accenderlo, senza grandi risultati! ... cittadine impedite siamo!)



Abbiamo approfittato di un minimo di tregua della pioggia anche per giocare ai giardini... anche se tutti imbacuccati...


Ma ieri...
Ieri ha avuto tutto un altro sapore sotto i raggi del sole...

Abbiamo iniziato con una bellissima e dolcissima colazione nella baita che tanto abbiamo frequentato la scorsa estate e che tanto ci fa sentire "a casa".


Le persone che gestiscono e lavorano lì sono deliziose e ci hanno accolto a braccia aperte, come si fa in famiglia...e  tutto questo rende quel posto ancora più bello...
Le bimbe hanno ritrovato i loro angoli in cui giocavano e in cui tanto si sono divertite...




 Hanno raccolto fiori...


Melania ha ritrovato il suo gattino, molto cresciuto... esattamente come è cresciuta lei in tutti questi mesi...
Era felicissima di poterlo riabbracciare...


 Massimo ha sgambettato per la prima volta in quel posto...



 E, a differenza dell'estate, tutto era ricoperto di un verde luminoso e brillante.
Un tappeto morbido e fresco... sembrava quasi di essere in un posto nuovo e sconosciuto.
Abbiamo scoperto luci e colori che prima non avevamo mai visto lì.





La mattina è scivolata via in un soffio... e le bimbe non volevano più andarsene, non riuscivano a capire come mai oggi si doveva tornare a scuola...
Bimbe, vi prometto che torneremo presto a giocare lì!

Buon inizio settimana a tutti!

7 commenti:

  1. bellisssimissimo...brava che sei andata...

    RispondiElimina
  2. strabello.....mi hai anche commossa ;-)

    RispondiElimina
  3. Che belle foto e che bei momenti...e poi se in ho visto male, quelle erano mimose!!!! :-))))))

    RispondiElimina
  4. Spesso le cose improvvisate sono quelle che ci sorprendono di più... perché è proprio vero che spesso quello che ci manca è la capacità di farci sorprendere!!! PS: bellissimo il cappello con il super pom-pom!!!

    RispondiElimina
  5. che bel posto, hai fatto benissimo. Il tuo Massimo assomiglia tantissimo al mio Giobi, han praticamente la stessa età.

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...