"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

martedì 16 ottobre 2012

Come fare... il sapone liquido per lavatrice

Ebbene faccio outing, lo confesso: sto percorrendo la mia strada per la decrescita e per un ritorno al "naturale", a piccoli, piccolissimi passi, ma sempre meglio di niente è, no?
Ok, continuo a comperare minestroni surgelati, pasta sfoglia confezionata, marmellate già fatte... ma mica so' mandrake eh, mo' volete un po' troppo!!!
Anche la mia sanità mentale ha una certa priorità...
Diciamo che sto cercando, almeno in ambito cosmetico e detersivesco, di trovare un giusto equilibrio tra prodotti che si trovano al supermercato e necessità familiari.
Ho scovato su internet questa ricetta per fare il sapone liquido per lavatrice utilizzando un sapone interamente vegetale (Alga, fatto di olio di cocco, biodegradabile al 100%, che si trova tranquillamente alla coop, per tutti dettagli e le spiegazioni del caso vi rimando al link su citato), diluito semplicemente con dell'acqua e fatto sciogliere in una pentola a fuoco lento. Tutto qui.
Niente di eccezionale, niente pozioni magiche e intrugli di cui non saprei neanche dove andare a prendere le materie prime, semplice semplice, come tutto quello che vado a scovare, ovvio, no?
Inizialmente mi ha spinto a cercare una lieve dermatite di cui soffre Miriam, che, periodicamente, esce di nuovo fuori ed ho notato che cambiando detersivo le cose si attenuano oppure si accentuano, per questo mi son detta: ok, cambiamo proprio il punto di partenza: il detersivo me lo faccio da me!
Eccoci qui...
Un collage fotografico che raccoglie i punti salienti della ricetta.



Ah, l'ho già sperimentato: funziona... ovviamente come "additivi" ho aggiunto solo un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio, che aiuta a togliere le macchie difficili e come ammorbidente ho messo dell'aceto.
Sembra una cosa scema, ma vi assicuro che si risparmia pure parecchio!

7 commenti:

  1. bello bello bello!!! prima o poi voglio provarlo!!!! ma è a prova di "macchia di bimbo"??? :)

    RispondiElimina
  2. sì... basta che al lavaggio aggiungi pure un bel po' di bicarbonato!

    RispondiElimina
  3. E brava Micaela! io sono entrata nel mondo delle "pazze" auto produttici già da un po'! è bello sapere di essere in buona compagnia! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!!!! E allora perchè non ne parli sul tuo blog? Prenderei di sicuro spunto!

      Elimina
  4. Bella Micaela ... quando 2uscirò dal tunnel2 ci proverò.
    ;-)

    RispondiElimina
  5. Penso che ci proverò anch'io! grazie per lo spunto.

    RispondiElimina
  6. Brave tutte e brava. Anch'io










    Brave!!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...