"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

venerdì 25 marzo 2011

Svezzamento

Ora che abbiamo concluso anche con Melania, vorrei scrivere due righe sullo svezzamento delle mie bimbe, per tenerne traccia, per poter ricordare un giorno con loro e, perchè no, poter essere di aiuto anche a qualche mamma che passa di qui e che ha bisogno di qualche consiglio.

Dopo aver parlato della storia dei miei due allattamenti, è d'obbligo ora che parli anche dello svezzamento delle mie due bimbe.

Con Miriam ho seguito pedissequamente le direttive del mio pediatra.
Abbiamo iniziato ben presto al quarto mese con qualche merenda a base di frutta, che la bimba ha mostrato subito gradire.
Il passaggio dal biberon al cucchiaino è stato ben visto, anzi, è stato accolto con entusiasmo e curiosità. Poi lei ha associato che con il cucchiaino avrebbe assaggiato nuovi sapori e lì è stato vero amore, un tripudio di fuochi d'artificio e di lanci di pappe in giro per l'entusiasmo!
Dopo qualche tempo, ecco l'introduzione al brodino vegetale, poi alle verdure, agli omogeneizzati di carne e pesce, il pomodoro, i legumi... infine, dopo l'anno: l'uovo e il latte vaccino.
Tutto accettato alla grandissima. Con Miriam non ho dovuto fare alcuno sforzo.
Mi ero munita di un bellissimo cuoci pappa a vapore per poter fare con le mie manine sante ogni pappa, in modo da sentirmi davvero una brava mammina scrupolosa... quel marchingegno è andato a tutto vapore (è proprio il caso di dirlo) per svariati mesi. Poi finalmente siamo passati agli alimenti un po' più solidi, fino ad arrivare agli stessi cibi "dei grandi" e l'abbiamo abbandonato... fino a quando non è cominciato lo svezzamento di Melania, anche se l'ho usato molto meno, per mancanza di tempo, ahimè!
Con Melania, ho avuto qualche intoppo all'inizio.
Memore della facilità che ho avuto con la primogenita, non mi sono fatta alcuno scrupolo e ho cominciato a dare la merenda di frutta a Melania verso il quarto mese...
ma evidentemente lei non era affatto pronta, non gradiva il cucchiaino, le faceva quasi schifo... e allora, senza sforzarla in alcun modo, ho rimandato ad altro momento...
prima o poi sarebbe arrivato, non poteva certo andare avanti a latte per il resto della sua vita, no? E poi, da manuale, lo svezzamento dovrebbe iniziare al sesto mese di vita, quindi non c'era affatto fretta, avrei rispettato i tempi della bambina.
E così è stato.
Ho ritentato altre volte, a distanza di giorni, settimane, ma con scarsissimo successo.
Niente panico... Nel frattempo, quando eravamo a tavola, le facevo succhiare ora una fettina di melone, ora una fettina di mela o di ananas e in questo modo la piccola si incuriosiva e si appassionava a nuovi sapori a nuove consistenze, si divertiva.... e non seguivo affatto una tabella di priorità tra i cibi, andavo avanti un po' a braccio, in base alle reazioni che aveva Melania.
Fino a che un giorno, finalmente decide di aprire la bocca per assaporare il contenuto del cucchiaino!
E da lì... non se ne è più staccata.
E' una vera mangiona!
Abbiamo saltato diversi passaggi... l'introduzione delle verdure non è avvenuta gradualmente, ma quasi tutta insieme... non abbiamo aspettato per aggiungere pure legumi, carne... e tutto il resto. Per l'uovo e il latte vaccino mi sono attenuta all'attesa del primo anno di vita, non per altro, se non per i miei eventuali sensi di colpa, anche se, lo confesso, Melania mangiava ciambelloni e pasta all'uovo anche prima!
Siamo ancora a quota due dentini, quindi non è lanciata nel mangiare di tutto di più, i suoi pasti sono ancora abbastanza lontani dai nostri, a parte qualche sporadico caso (lasagne sminuzzate, carne macinata, frittatine, etc...), ma confidiamo che presto escano fuori sti benedettissimi denti, per abbandonare definitivamente la differenziazione dei piatti a tavola!

I gusti delle bimbe sono diametralmente opposti.
Miriam adora il salato: la pizza, la pasta al parmigiano, i supplì e le patatine fritte.
Melania adora il dolce: biscotti, latte, ciambelloni, creme pasticcere e chi più ne ha, più ne metta.
Insomma, qualsiasi cosa cucino, c'è sempre almeno una persona che apprezza... e non è cosa da poco questa, eh!?

Mi piacciono così le mie bimbe: DIVERSE!
Melania alle prese con un dolcino
Miriam durante una delle sue prime pappe

5 commenti:

  1. Anche i miei hanno gusti totalmente opposti...e infatti a cena vedo di accontentare a volte uno e a volte l'altro...

    RispondiElimina
  2. La mia si è autosvezzata, nel senso che ha saltato ogni minima regola di svezzaemnto, ha sempre e solo mangiato cosa le pareva, della consistenza che le pareva e tutt'ora continua a farlo.
    I sapori nuovi le fanno SCHIFO.
    E io mi irrito perchè invece a me piace provare e sperimentare ma fra lei e il padre non se ne parla.
    Grrrrrrrrrrr!

    RispondiElimina
  3. la mia esperienza per ora è limitata a un solo figlio, ma è stata positiva. mi sono attenuta alle regole del pediatra che poi ho scoperto essere una sorta di 'autosvezzamento', magari un pò più graduale. sinceramente all'epoca non ne avevo mai sentito parlare ma certo ne terrò conto, vista la prima esperienza positiva e la maggiore sicurezza e 'pragmaticità' che ho acquisito nel tempo. in partica siamo partiti (a 5 mesi e mezzo) con passato di verdure, gradualmente sempre meno passato (anzi sempre più 'a pezzettoni') e poco dopo carne di pollo sminuzzata, mai frullata o omogeneizzati (salvo rarissimi casi di emergenza in cui il barattolino è stato utile ma non gli è piaciuto). in pratica a 8 mesi mangiava tutto, ma proprio tutto, certo a pezzetti piccoli, ma alla fine mangiavamo quasi sempre tutti le stesse cose. fra l'altro è anche un metodo che costringe tutta la famiglia a mangiare più sano e variato. certo, sono stata aiutata da un bimbo mangione e buongustaio! magari invece questo secondo in arrivo sarà inappetente e non ne vorrà sapere di mangiare cose solide e mi toccherà passare alle pappine... chissà!

    RispondiElimina
  4. Ciao Micaela, che spettacolo di bambine che hai: complimenti!Anche la mia biscottina è una mangiona e per lo svezzamento mi sto attenendo alle regole, perchè ho paura ad introdurre prima alcuni alimenti che le causino allergie visto che sia io che mio marito ne soffriamo, ma è una dura lotta con tutti gli altri parenti che vogliono sempre farle assaggiare di tutto, sarà un bene o un male?io al momento sono scettica sul farle assaggiare il gelato e i dolci elaborati e confezionati, ma a volte esausta,c edo all'insistenza del parentado.......

    RispondiElimina
  5. @Federicasole: grazie per i tuoi complimenti e ben arrivata! Per l'introduzione dei vari alimenti, fai come ti senti più tranquilla, questo è l'unico consiglio che mi sento di darti... ma quanto ha la tua bimba?

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...