"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 26 maggio 2014

Pochi giorni, tante novità

Maggio è il periodo dei grandi progressi, delle grandi novità a casa nostra.
Ho fatto caso a questa cosa da diverso tempo, ormai.
A maggio ci sono sempre stati grandi cambiamenti: dal passaggio al lettino per bimbi grandi di Miriam e poi di Melania, all'abbandono del seggiolone di Massimo, questo mese è costellato di eventi memorabili e indimenticabili per noi!
E anche questo maggio non ci ha deluso affatto.
Abbiamo intrapreso il nuovo cammino "Senza Ciuccio" di Massimo.
La cosa stava diventando veramente morbosa, così come era stato per Miriam, si doveva prendere una decisione, io stavo tergiversando troppo, prendevo tempo, perchè non mi andava di sobbarcarmi di un onere troppo pesante ancora, ma non stavo facendo bene, dovevamo prendere il toro per le corna e affrontare la situazione.
Ne va del benessere di Massimo, ne va del suo linguaggio, perchè il fatto che voleva il suo ciuccio anche tutto il pomeriggio, lo costringeva a stare zitto o a storpiare le parole... insomma, si doveva fare e basta.
Ieri Massimo, in uno dei suoi impeti, ha lanciato via il ciuccio, così gli abbiamo chiesto se voleva darlo via e lui ci ha risposto di sì, era quasi convinto.
L'aveva già fatto altre mille volte e tutte e mille le volte si era pentito tanto da ritornare sui suoi passi a ricercare il ciuccio e fare come se nulla fosse, gliel'ho sempre permesso, stavolta ho preso tutto il coraggio necessario e gli ho fatto questa proposta:
"Massi, allora, facciamo così, mettiamo il ciuccio in balcone e vediamo se viene qualcuno a portarselo via"
Lui ha annuito tutto curioso, guardava attraverso il vetro cosa poteva succedere a quel ciuccio.
Quando poi si è distratto, ho approfittato per tagliare la punta al ciuccio e farglielo poi ritrovare così malconcio.
Appena se ne è accorto ha cominciato a dire: "Lupo!!! Lupo!!!! aaaaaaahm!"
Insomma, era venuto un lupo a mangiare il ciuccio e gliel'aveva lasciato così malmesso.
O mamma mia!
Al momento la cosa l'aveva presa abbastanza bene, era troppo preso a raccontare di questo lupo che gli aveva preso il ciuccio per rendersi effettivamente conto che sto ciuccio ormai non c'era più.
La prima notte è andata meglio del previsto. Ma piccino, ne sente la mancanza... eccome se la sente.
Presto arriverà un bel regalo, come è successo alle sorelle e allora ne sarà valsa la pena di dare sto ciuccio al lupo!



E poi, altra pietra miliare di questo maggio 2014: Miriam va in bici senza rotelleeeeee!!!!
E' così contenta e orgogliosa di questo progresso che neanche lei ci crede.
E' stata bravissima, è stata attenta, caparbia ed ha eseguito esattamente tutti i consigli che le dava il papà, in pratica, alla terza pedalata, andava da sola.
Brava la mia piccola grandissima Miriam!!!!
E ora... PEDALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!



3 commenti:

  1. Mese intenso e ricco di soddisfazioni...un piccolo passo dopo l'altro e si cresce!

    RispondiElimina
  2. Che bello! Piccole pesti crescono...e noi invecchiamo ;-D
    Bacioni a tutti e buoni progressi!!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...