"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 7 novembre 2013

Massimo, il sonno... e le notti con lui...

Siamo quasi alla vigilia del secondo compleanno, ma con Massimo ancora non si riesce a dormire una notte di filato.
E non centrano niente le tossette, le febbri, i fastidi vari, quelli li avevo messi già in conto da tempo, dico, sapevo a cosa stavo andando incontro col terzo figlio, o no?!
Anche quando pare che stia andando tutto liscio durante il giorno, che lui sta bene ed è sereno, la notte si trasforma. Niente da fare. Si deve svegliare almeno un paio di volte.
D'accordo che la sera si addormenta prestissimo, tanto è stanco pure lui... ma svegliarsi alle 5 di mattina e pretendere che la mamma sia fresca e pimpante, è un po' troppo, o no!?


Quando mi dice bene, durante la notte, si riaddormenta subito dopo un biberon di latte, quando mi dice male, sta per più di un'ora a girarsi e rigirarsi, a lamentarsi, a tirare via il ciuccio per poi ricercarlo, a urlare o a frignare, a buttarmisi addosso.
E vuole me, soltanto me.


Il tutto accade con mia somma ansia: perchè cerco di limitare quanto più possibile i danni dei vari risvegli, e cioè che anche le sorelle vengano disturbate e si sveglino, insomma, sto con la camicia gelata, anche a ferragosto, e l'ansia mi si divora.
Quando comincia a calare la sera, io inizio ad avere le palpitazioni... e no, non la vivo bene, perchè sono stanca, parecchio stanca.


Però... però è un cucciolo adorabile, coccolone e mammonissimo.


Sì, sarà colpa mia (o anche merito, dipende dai punti di vista!), che l'ho abituato ad addormentarsi addosso a me, in barba a tutti gli Estivill del caso.


Ma è così. Lui si addormenta con me come cuscino, deve sentire la propria guancia a contatto con la mia. E lo sento che piano piano si rilassa e si addormenta. Ormai mi sono abituata anche io così... anche quando facevano 40° all'ombra, noi si dormiva così e mi cerca con la manina quando mi allontano o quando mi giro dall'altra parte.

E vabbè.
Dice che passerà. Che diventerà tutto un ricordo... un tenero ricordo.
Intanto, le occhiaie avanzano...

Pigiamino: Sottocoperta

9 commenti:

  1. che bello leggere che non sono l'unica!
    Gabri ha appena compiuto due anni e non riesce a dormire se non con me , addosso a me... son stanca anche io...ma io son coccolona come lui e son certa che quando passerà (come per l'allattamento del resto) mi mancherà tantissimo!

    RispondiElimina
  2. Mia mamma mi dice sempre che tanto a otto anni di sicuro non vengono più a letto con noi...e secondo me anche prima perciò meglio goderseli questi momenti!!

    RispondiElimina
  3. Mmmmmmmmmm tutti uguali questi bimbi. Ma che respirano? Noi in un secondo ci troviamo in quattro nel lettone nemmeno il tempo di ragionarci su! Hihihi. :)

    RispondiElimina
  4. Per fortuna il mio si addormenta abbracciato a un cuscino. E comunque sabato abbiamo dormito insieme e in piena notte è venuto vicino a me mi ha preso il braccio si è fatto abbracciare e si è avvicinato a me fino a toccarmi. Naturalmente io mi sono svegliata!

    RispondiElimina
  5. il mio bimbo ha 4 anni...e cresce così in fretta...lo so che sei stanca, anche io lo sono...ma godiamoceli, come stai facendo...perchè...a 20 anni non lo faranno più!

    RispondiElimina
  6. io non ti devo scrivere che capisco e che ti sono vicina, vero? Noi abbiamo iniziato a superare il problema lo scorso inverno, ma è con l'inizio della materna (e l'abrogazione del pisolino) quest'anno che possiamo dire di essere (abbastanza) fuori dal tunnel!

    RispondiElimina
  7. batti 5 sorella di occhiaie. e il mio ha 28 mesi.non aggiungo altro se non che sn sufficientemente sfatta,del fatto che siamo in pieno terrible two e anche del fatto che voglia solo me e sempre me e che io non ho la minima possibilità di dire ok sta sera vado a mangiare una pizza perchè so che sarebbero tragedie greche e in più attorno a me vedo solo bimbi modello e genitori riposati...grazie perchè nn mi sento sola.anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei sola, amica mia, non sei affatto sola... come vedi anche da questi commenti, siamo in parecchie ad attraversare questa fase... perchè di FASE si tratta, VERO?!?!?!?

      Elimina
    2. VERISSIMO!!! ci volgio e devo sperare. :) anna

      Elimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...