"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

venerdì 4 ottobre 2013

Anna e la lezione di equitazione

Quante volte ho detto e ridetto che a Miriam piacciono i cavalli?
Ormai non le conto più.
Prima della scorsa estate, ho scovato questo libro: Anna e la lezione di equitazione.
Infatti, l'intenzione era quella di trovare una lettura a tema per Miriam, che avrebbe tanto voluto seguire un corso per imparare ad andare a cavallo seriamente, solo che le è stato impedito, perchè ancora troppo piccola ed andare a cavallo in maniera "vera" sarebbe stato troppo pericoloso per un bambino al di sotto dei 6 anni, nonchè le sollecitazioni alla schiena per i continui sobbalzi, non le avrebbero fatto bene.
Peccato.
La delusione della mia piccola Miriam è stata palpabile e comprensibile, ma non ci si poteva fare niente.
Bisogna aspettare un altro anno.

Nel frattempo, però, ha continuato a fare le sue solite passeggiate, fantasticando su quello che potrà fare un giorno non troppo lontano.

Anna e la lezione di equitazione è un libro grazioso e semplice, con illustrazioni efficaci e poco arzigogolate. Racconta, per l'appunto, di Anna, una bimba che comincia a seguire un corso di equitazione.
Racconta di cosa significhi prendersi cura di un cavallo: strigliarlo, riporre gli attrezzi necessari, dargli da mangiare, curarlo per bene... e anche degli inconvenienti che possono succedere, tipo una caduta dalla sella e di quanto sia importante non scoraggiarsi e rimontare subito in groppa al cavallo, senza paura!
Si impara gradualmente ad andare al galoppo. Si va prima al passo, poi al trotto... e poi al galoppo.
Non si può imparare tutto insieme in una volta.
Ed è divertente, molto divertente.

Nell'attesa di poter andare anche lei a lezione di equitazione, Miriam, per ora, si accontenta di leggere questo libro, fantasticando di essere lei la "Anna" che va sul cavallo.

Nessun commento:

Posta un commento

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...