"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

martedì 20 novembre 2012

Miriam è...



Miriam sta crescendo in fretta: da un giorno all'altro fa e dice cose che mi spiazzano, sarà che la mia idea di lei non matura con la stessa velocità che ha in realtà, quindi rimango un passo indietro e la cosa mi sbalordisce sempre.

E' una bimba sensibile, lo è sempre stata, tanto da farmi riflettere un istante in più quando devo rivolgermi a lei, quando devo rimproverarla o quando devo far "rientrare" i suoi capricci, perchè lei si mortifica sul serio, ci rimane malissimo, la prende come se veramente mi avesse chissà quanto deluso e che non le volessi più bene... ci tiene a rifare la pace immediatamente e mi chiede scusa anche quando non è opportuno.
Vuole un bene tenero a tutte le persone che le stanno vicino, le fa piacere trascorrere il tempo con i suoi adorati nonni, con i suoi amichetti quando vengono a trovarci a casa... e si dispiace quando arriva il momento dei saluti, si gira verso di me e mi fa sottovoce: "Mamma, mi viene da piangere..." e le tremano le labbra... perchè lei vorrebbe che quell'attimo in cui è stata così bene non finisse mai... e io l'abbraccio e le ripeto sempre che torneranno presto a stare con noi...
Fa così addirittura con la ragazza che mi aiuta nelle pulizie in casa, ogni volta che va via, lei si dispiace da matti!
E poi nomina spesso il suo nonno Mimmo che non ha mai conosciuto.
Riesce a cogliere sfumature della cosa a cui io non penso e mi fanno sempre commuovere.
Pensa che ora lui è in cielo e che la guarda.
Si chiede spesso: "Chissà cosa pensa... che fa... forse si annoia... "
E poi un giorno mi ha detto: "Certo è un vero peccato che non posso conoscerlo!"
E sì, tesoro mio... è un peccato...

E' gelosa delle amicizie: vorrebbe che la sua migliore amica Matilde passi tutto il tempo con lei, solo con lei e guai se la vede presa da altro!

E' iper critica, nei confronti degli altri e soprattutto nei suoi confronti. Cerca sempre la perfezione, la cosa fatta bene e se poi non ci riesce, non è che si accontenta del risultato e va avanti, non la fà proprio, perchè non si sente all'altezza della situazione e rinuncia.
Secondo me, questo è stato il motivo principale del suo lieve ritardo nel linguaggio: perchè lei non è una bimba che si butta, che si lancia senza aver bene valutato ogni evenienza prima, perchè vorrebbe sempre raggiungere la perfezione al primo colpo e non va bene così.
Questo atteggiamento non è che mi faccia piacere, perchè vorrei comunque che lei tentasse, anche per darsi una chance, per concedersi il tempo e l'occasione per imparare, per fare dell'altro, e perchè no... anche per sbagliare, mica è la fine del mondo, no?
Ma delle volte lascio andare la cosa come vuole lei, perchè non mi va di forzarla, proprio per questa sua estrema sensibilità e senso del dovere che già la influenza troppo, preferisco evitare di mettermici pure io a condizionarla in un senso o nell'altro.

Un'altra caratteristica che mi fa sorridere, ma anche no, è la sua ipocondria cronica... forse l'ha ereditata dal suo nonno paterno, o forse dalla mia nonna materna (ammazza se ha fatto qualche salto generazionale!!!).
Basta che faccia qualche colpetto di tosse, che subito mette su un faccino preoccupato e mi fa: "Mamma, che sarà? sono malata? devo andare dal dottore? che medicina mi dai?"
E sì che io tutto sono tranne che ansiosa in questo verso, anche perchè non ne uscirei viva se stessi troppo addosso ai miei figli ad ogni singolo starnuto, soprattutto in questo periodo.

E poi osserva, immagazzina e ritira fuori al momento opportuno.
"Mamma, ieri sera non ti sei struccata, vero?"
"No, Miri, non mi andava"
"Ecco, vedi come sei brutta ora????"
Ah, grazie, eh!

"Mamma, non fare la distratta... vedi che poi combini i guai!"
insomma, una piccola suocerina in miniatura!

Ed è estremamente matura e accorta con il fratellino.
Lo coccola, sta attenta a lui, mi chiede come sta, se ha dormito la notte, se sta crescendo bene...
e se anche lei era così quando era più piccina, se era buona, ...

E' creativa come mai son riuscita ad esserlo io, nemmeno alla sua età: darmi un pastello in mano equivaleva a darmi una zappa, ottenevo lo stesso identico risultato! Invece lei riesce a creare collage e lavoretti da qualsiasi cosa trova in giro! E' fenomenale!
Per lei non si dovrebbe mai buttare nulla (carta, cartoni, nastrini, elastici, celophane, involucri, scontrini, mollette rotte...) perchè tutto potrebbe servire per una delle sue creazioni!
Alla faccia del riuso e del riciclo, eh!
Una delle ultime manifestazioni del suo estro!? La disposizione dei letti in cameretta: la scorsa domenica, tutta da sola e senza neanche fare rumore (non mi ero accorta di niente), rigira la disposizione dei mobili della sua cameretta, poi mi chiama tutta fiera e spettinata, io mi affaccio e vedo il nuovo ordine delle cose, così come lo voleva lei e, sorpresa, era effettivamente migliore di prima! Più funzionale, più spazioso... e le bimbe così dormono pure più vicine, cosa che mi piace tantissimo!
Anche Melania ha apprezzato molto, tanto che ora la sera quando va a letto ripete sempre: "Sto più vicino a Miyam io!"

Sta crescendo la mia piccola donna ed io sono stra-fiera di lei... solo che a volte sembra non bastare mai ripeterglielo...


3 commenti:

  1. che bella bambina!! Si sente eccome che sei fiera di lei! e io sono sicura che lei lo sa!

    RispondiElimina
  2. è una bambina sensibile e bellissima! e sa che sei fiera di lei!

    RispondiElimina
  3. la saggezza delle primogenite...
    l'orgoglio delle loro mamme...
    un abbraccio forte ad entrambe!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...