"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

martedì 3 marzo 2015

Non è come sembra, posso spiegare!



"No, ma veramente, non è come pensi!"
Mi son ritrovata a dire questa frase proprio poche ore fa, quando è rientrato Marco dall'ufficio, dopo una giornata di lavoro.
Mi ha vista comodamente seduta al pc a smanettare, mentre i bimbi erano piazzati davanti alla televisione, è entrato e mi ha detto: "Bella la vita, eh?!"
Dopo un primo istante in cui mi sono sentita quasi come una ragazzina colta con le mani nel sacco poi, ho realizzato che erano soltanto 2 minuti che mi ero seduta lì.

Soltanto 2 minuti! Capite?

Eppure, quasi mi sentivo in colpa, roba da matti!
Sembrava veramente inverosimile agli occhi di Marco e forse avrei fatto la sua stessa faccia della serie: "Se, vabbè, raccontala a un altro!"

Cosa avrei fatto fino a quei due minuti prima?
Semplice: sono uscita dall'ufficio un'ora prima, perchè sono andata ad assistere alla lezione aperta di violoncello a scuola di Miriam, dopo di che l'ho presa, sono andata a prendere anche Melania a scuola, dato che c'ero, poi siamo andate a fare compere al centro commerciale, preso poi Massimo, visto che era una bella giornata, siamo andati al parco giochi sotto casa.
Dopo esser stata dietro a loro girando come una trottola e aver preservato la loro incolumità (i parco giochi nascondono insidie che voi umani...) e dopo averli tirati via da lì promettendo loro anche la luna, siamo andati a casa.
Bagnetti vari, asciugamenti di capelli, e, non contenta, ho preparato anche la focaccia (come dettomi dal mio oculista!) e la cena, ho ritirato il bucato asciutto ed ho steso il bucato che nel frattempo si era lavato, ho sistemato un po' in giro, ho pulito nasi colanti, risposto a millemila chiamate "Mamma, mamma, mamma", placato litigi, raccolto giocattoli...
...
...
"No, ma veramente non è come pensi!"
No. Non lo è affatto... perchè è molto, ma molto di più di quello che potresti mai concepire.
Ecco.

7 commenti:

  1. Come ti capisco...
    Anch'io corro come una trottola tutto il giorno, faccio 3 cose alla volta e nell'unico minuto nell'arco delle 24 ore in cui i bambini sono tranquilli ed io prendo il telefono in mano ecco che arriva il marito.
    Lui non dice nulla, ma io mi sento colta con le mani nella marmellata!
    E la cosa che più mi dà fastidio è che sicuramente lui penserà che io ho passato tutta la giornata così...che rabbia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comincio a pensare che ci sia una telecamera nascosta dentro casa, sai? E che al momento opportuno, lui compare come per magia e mi fa tana libera tutti!

      Elimina
  2. E allora facciamola tutta la giornata così, se tanto lo pensano lo stesso, almeno che sia vero! Come? Ora rispolvero (e allargo) il vestito di wonder woman, poi chiamo la madrina di Cenerentola e insieme alle tre di Biancaneve, 157 fatine insieme riusciranno a fare quello che fa una mamma da sola? O no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che con uno stuolo di aiuti del genere, sì, ce la si dovrebbe fare, o quasi!

      Elimina
  3. Io ho imparato a giocare d'anticipo. Tutte le volte che trovo mio marito a trastullarsi col cellulare e i social, gli dico "Bella vita... poi non dire che sono io, eh?! ;-)
    Ketty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahahaha... giusto: giocare d'anticipo!

      Elimina
  4. "Non posso mica pensare io a tutto, eh. Certo che mi potresti anche dare una mano". Questo, mio marito a me.
    Con che coraggio, proprio non lo so. E pensare che poi si offende, se solo provo a ribattere!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...