"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 25 luglio 2011

Eh già, siamo ancora qua...

L'estate è iniziata da un pezzo e la nostra routine non è cambiata poi molto dall'inverno appena trascorso: le bimbe ancora vanno al nido per tutta questa settimana, Marco ed io continuamo a lavorare... insomma, il solito tran tran quotidiano.
In giro si vedono persone abbronzatissime, bimbi in ciabattine che vanno a giocare, giornate che iniziano con un ritmo più lento, più serafico, invece per noi l'orologio ha sempre lo stesso ritmo, la stessa velocità costante, nulla è rallentato.
E si prospettano pure all'orizzonte ancora diversi giorni di attesa prima che le bimbe possano godere di qualche giorno di vacanza (ormai auspicarci un mese intero di riposo per tutti è una vera utopia!).
I piani che Marco ed io ci eravamo fatti sembravano perfetti: ci siamo scaglionati le ferie per poter gestire le bimbe al meglio e per andare a godere di un po' di sana aria di montagna, con l'aiuto dei vari nonni.
Una serie di eventi incontrollabili sono accaduti ed hanno fatto saltare per aria tutti i piani:
- Marco, molto probabilmente, non riuscirà a prendersi le ferie che avevamo progettato, per imminenti scadenze a lavoro, il che lo bloccherà a Roma per la prima settimana di agosto, settimana in cui, ovviamente, aveva chiesto ferie, perchè anche io lavoro!!!
- Nonna Lilla è alle prese con le varie scadenze di luglio che si sovrappongono a quelle di agosto e anche lei pare non si possa liberare prima della seconda settimana di agosto per poi immergersi di nuovo nelle sue pratiche l'ultima settimana... e quindi abbandonarci di nuovo.
Insomma, incastrare gli impegni di tutti è davvero un rompicapo non da poco.
E prevedere l'imprevedibile: ancora non è una virtù che ho!
Meno male che c'è mamma... sempre santa mamma... che è disponibile, attiva, non si spaventa davanti a niente, indipendente, nonostante sia da sola non si ferma, non ha paura, si rimbocca le maniche e mi permette di andare avanti sapendo che c'è sempre lei che in qualche modo risolve tutto!
Mi ricordo che esiste un detto: "Chi ha la mamma non piange"... quanto è vero!

PROMEMORIA per il prossimo anno: se mai dovessi essere attaccata da un improvviso istinto stacanovista e volessi rientrare a lavoro immediatamente dopo la maternita, NON LO DEVO FARE!
Chissenefrega dell'aspettativa al 30%, la prenderò ad oltranza fino a settembre... VOGLIO PERMETTERE ALLE MIE BIMBE DI TRASCORRERE UN'ESTATE COME FANNO TUTTI GLI ALTRI BAMBINI!!!! Se lo meritano!

17 commenti:

  1. A volte si piange anche se si ha la mamma credimi.... io spesso mi chiedo perchè corriamo corriamo...
    Anche io faccio una abbastanza complicata, per ora tra varie crisi isteriche me la sto cavando ma...
    Boh!

    RispondiElimina
  2. quando si può contare sulle nonne è sempre una gran fortuna! far concidere le ferie è davvero complicato!

    RispondiElimina
  3. @Mia: ci credo... infatti dipende da tanti fattori la possibilità di godere dell'aiuto dei nonni... non oso immaginare a come potrei farcela senza di loro, anche se, ovviamente, non si può certo pretendere nulla da loro e si deve comunque far conto principalmente sulle proprie forze.
    Teniamo duro, dai!

    RispondiElimina
  4. Non sempre le nonne sono così efficienti. È uno dei motivi per cui, quando è nato Il mio secondo ho deciso di lasciare il lavoro in azienda.
    In bocca al lupo per tutto. Hai proprio ragione, il prossimo anno goditelo tutto:)

    RispondiElimina
  5. queste parole sembrano scritte da me tranne l'ultima parte quella della mamma sempre disponibile (lavora part-time) ma comunque quando può molto presente e soprattutto tranne la parte della aspettativa maternità perchè io non ho future M o altro all'orizzonte... ma concordo pienamente nel dispiacere di far svegliare i twins per il centro estivo e non riuscire a farli rilassare come tanti bambini che incontrano al parco etc...ma questo possiamo dargli e cerchiamo di dargli il meglio...quindi se pur con rammarico per tante cose..crescono bene, affettuosamente circondati da chi ha interesse che crescano lieti e sani e allora via stringiamo i denti che alle vacanze prima o poi ci arriviamo pure noi....approvo al 100% che tu ti prenda un pò di riposo nel futuro ;)...rileggi questo post quando ti verranno strane idee di rientro ufficio... buona giornata

    RispondiElimina
  6. @Mikela: crepi il lupo e confidiamo nell'anno prossimo!

    @Twins: so che mi capisci e so che siamo in tante a non poter garantire un'estate libera e bella ai nostri figli, so che cerchiamo di fare il nostro meglio comunque per loro... ma in fondo mi ci rode lo stesso, vorrei che anche loro trascorressero delle lunghe vacanze spensierate e all'aria aperta come quando eravamo bambini noi...

    RispondiElimina
  7. L'anno prossimo saremo qui a ricordarti che fino a settembre tu non dovrai tornare a lavorare!!

    RispondiElimina
  8. Per me il mese di Agosto e' sacrosanto e me ne frego di qualunque scadenza lavorativa ... (non fare voce ai miei responsabili please...). Quindi quest'anno e' dovuta scattare l'ennesima settimana di aspettativa al 30% perche' le ferie non mi bastavano, pazienza... gia' mi sento in colpa di aver mandato Marisa al nido per tutto il mese di Luglio, non potrei mai perdonarmelo di tenerla ancora a Roma....

    RispondiElimina
  9. Micaela quanto è vero quello che hai detto sulle mamme!

    RispondiElimina
  10. Io sono tra quelle che la mamma c'è l'ha e piange...la mia è ingovernabile e ingestibile...per la maternità, sì, devi assolutamente prenderla tutta alla faccia del 30%...ti godi i tuoi bambini e loro si godono per un anno intero la loro mamma...tutto questo non ha prezzo!!! Bacio

    RispondiElimina
  11. io quest'anno ho fatto una scelta "drastica" alla faccia del mio conto in banca... 2 mesi al 30%: in vacanza dal 27 giugno al 5 settembre, in Sardegna per un mese e mezzo, con l'aiuto dei nonni sempre attivissimi e gentilissimi che ci ospitano tutti nella loro casetta! Ma che meraviglia vedere le mie bimbe spettinate e abbronzate che corrono ovunque SCALZE! Micaela, il prossimo anno è l'ultima occasione prima dei fatidici 3 anni, non te la far scappare, te lo consiglio di cuore!

    RispondiElimina
  12. forza micaela...ce la farai...vedrai che in qualche modo riuscirete a rilassarvi ben bene tutte!!! Un abbraccione a tutti e 5!!!!

    RispondiElimina
  13. Come hai ragione ...la mamma...sempre santa mamma!!!

    RispondiElimina
  14. Oh...finalmente ci sei arrivata anche tu a questa conclusione!!! te l'avevo già detto che i soldi non sono tutto, se si può si tira la cinghia su altre 1000 cavolate e si godono dei giorni di vacanza..per le bimbe, ma anche per voi!! oltre a prendermi agosto al 30% ...mi sa che io prenderò pure tutto settembre!!! e chissene...
    credimi, 1 mese al mare è stato una favola, nonostante vomitini, strilli e pianti,e il poco dormire , lo rifarei altre 1000 volte perchè Sofia è cresciuta bene, ha mangiato e ha imparato perfino a fare dei pisolini durante il giorno al fresco delle pinetine..e aveva solo 2 mesi e mezzo, figurati il prossimo anno che spasso!!. (per la cronoca: il prox anno oltre alle ferie a luglio riprenderò 1 mese di aspettativa ad agosto;-))

    mariolla

    RispondiElimina
  15. Effettivamente...un mese di vacanza non lo fa nessuno, anche chi ha la casa al mare non riesce ad andarci con i vari impegni... arriverà il momento in cui le tue piccole si rilasseranno, poveri bimbi più impegni dei grandi!

    RispondiElimina
  16. sottoscrivo!
    infatti quest'anno ho deciso di fare così. alla faccia di tutto e di tutti.

    bacioni

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...