"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 3 marzo 2011

Cambiando l'ordine dei fattori, il risultato CAMBIA, eccome!!!!

Come ti risolvo il problema delle crisi isteriche di Miriam all'uscita dal nido?
Invertendo l'ordine di come prendo le bimbe!
Eccerto!
Perchè non provarci?
Anzichè prendere prima Melania e aspettare Miriam fuori dalla sua classe con la sorellina in braccio, ho preso prima Miriam, ci ho scambiato due chiacchiere sulla giornata, le ho infilato il cappotto e poi le ho detto: "Dai, Miri, vai tu a prendere Melania nella sua classe, dille che c'è mamma fuori che l'aspetta!"
MAGIA!
Miriam è corsa dentro la classe di Melania e sono uscite fuori insieme mano per mano...
Niente crisi.
Niente pianti.
Niente di niente...
Sarà un caso?
Sarà che ieri i pianeti erano allineati nella giusta maniera, dopo aver passato una giornata a cavolo di cane?
Sarà che ero già corsa ai ripari, approfittando della disponibilità di Mariolla a venire con me a prenderle al nido?
Boh...
Oggi si ripete l'esperimento.

14 commenti:

  1. Ehi, ma sei un genio!
    I momenti difficili aguzzano l'ingegno.

    RispondiElimina
  2. Grande!!! A volte basta poco...con un pò di ingegno si trova la soluzione!
    In bocca al lupo per oggi...facci sapere se il problema è risolto definitivamente!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Davvero un'ottima soluzione. Sono fiduciosa che il problema non si porrà nuovamente, perchè lo hai saputo leggere correttamente (e ci ho fatto pure la rima!)..........

    RispondiElimina
  5. Io aspetterei almeno oggi per cantare vittoria... sti bimbi sono imprevedibili: quello che va bene un giorno, non è detto vada bene il giorno dopo!
    Vi terrò sicuramente aggiornate e vi ringrazio per l'incitamento!
    Mi sento davvero un genio!

    RispondiElimina
  6. brava, mi sembra un'ottima idea! secondo me non è stata una coincidenza... ha proprio funzionato! perchè la grande oltre ad aver avuto qualche momento tutto per se, si è poi sentita utile perchè ti ha aiutata a prendere la piccola. è una soluzione di cui terrò conto quando saranno in due, anche se credo che per come siamo organizzati con scuola materna e asilo (la prima sotto casa, il secondo dall'altra parte della città) non so se sarà attuabile. ma comunque sono esperienze di cui tenere conto in tante occasioni!!!

    RispondiElimina
  7. evviva sono felicissima, secondo me hai fatto bene, l'hai coinvolta e hai reso tutto più semplice, mi incrocio per oggi

    RispondiElimina
  8. A volte basta un niente per distrarli ed evitare il peggio, speriamo che funzioni ancora!

    RispondiElimina
  9. Geniale. Io non ci sarei arrivata.
    Dimmi se funziona anche oggi...è bellissima come idea!

    RispondiElimina
  10. Alle volte funziona meglio aggirare l'ostacolo che andargli dritto contro, hai fatto proprio bene vedrai che funziona di nuovo

    RispondiElimina
  11. Ragazze tutte: HA RIFUNZIONATO PURE IERI!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...