"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

sabato 9 ottobre 2010

E si comincia il corso di inglese

Udite udite... Stamattina abbiamo avuto la nostra lezione di prova di inglese...
Chi mi legge da un po' sa perfettamente che Miriam non è che sia proprio una scheggia nell'imparare a parlare e, rispetto ai piccoli geni di bimbi di 2 anni che conosciamo, sta parecchio indietro, quindi abbiamo pensato bene di incartarle ancora meglio le idee con un'altra lingua: qua i risultati sono 2... o non ci capisce davvero più niente e comincerà a parlare intorno ai 10 anni di vita, oppure si sblocca tutto insieme e comincia a parlare direttamente in inglese oxfordiano, non ci sono vie di mezzo.
Siamo andati tutti e 4, abbiamo pensato che anche a Melania non facesse poi male stare lì a gattonare per la stanza mentre noi facevamo gli "scemi" con canzoncine, girotondi e favole in inglese, no? E alla fine, è quella che si è divertita più di tutti!!!!
Marco si sentiva un pesce fuor d'acqua... e si vedeva chiaramente... certo, un pesce che suda come un orango tango è un po' difficile immaginarlo, ma tant'è.
Miriam, dopo i primi 15 minuti di favola mimata animatamente dall'insegnante che ha catturato tutta la sua attenzione, ha cominciato un po' ad annoiarsi... anche perchè pure tutti gli altri bimbi cominciavano a dare segni di cedimento e la cosa l'aveva disturbata.
Io mi son divertita e ho rispolverato dalla memoria il mio inglese, cosa non del tutto da trascurare anche questa.
Insomma... il bilancio è tutto sommato positivo... anche perchè Miriam adesso dice pure: "TENNO" per dire ten... ma vabbè, comunque è meglio di niente, no?
Staremo a vedere come procederanno le cose... dalla prossima volta si prosegue soltanto io e Miriam... ne vedremo delle belle davvero!

10 commenti:

  1. Anch'io stavo pensando di portare la Ciopo ad imparare l'inglese, penso che sia una buona idea fraternizzare con una seconda lingua sin da piccoli.

    RispondiElimina
  2. Guarda, non lo credevo possibile, ma in due giorni adesso Miriam già dice: HELLO, EIGHT, e UP!!! Ben 3 parole in più... il vocabolario Mirammesco inglese ha quasi raggiungo quello in italiano, incredibile, no?

    RispondiElimina
  3. Quindi voi avete deciso di farlo?
    Io l'ho trovato davvero divertente e nonostante Filippo non abbia prestato (apparentemente) molta attenzione, in realtà nei giorni a seguire mi ha dimostrato di aver assorbito eccome: stiamo giocando ad imparare i numeri in inglese e ha voluto che gli ripetessi la storiella ben tre volte in due giorni.
    Ma voi, dove lo seguite?

    RispondiElimina
  4. @MammaMoglieDonna: Si si... ci siamo iscritte!!!!
    Andiamo alla sede di San Giovanni... è quella più comoda per noi, anche perchè così si va a pranzo da una delle nonne!
    Se vuoi poi ti giro materiale e tutto il resto... ok?

    RispondiElimina
  5. Al Melograno?
    Noi abbiamo fatto anche il corso pre-parto lì. Ed è lì che siamo andati per la prova giovedì.
    Che materiale hai? Mi interessa, si.

    RispondiElimina
  6. Sì, lì.
    Al momento non ho ancora niente, forse dalla prossima settimana mi portano qualcosa...
    Tu pensa che ho ri-incontrato lì una ragazza con cui ho fatto il corso preparto (ma noi l'abbiamo fatto al San Giovanni, non lì) con la sua bimba... mi ha fatto un certo effetto vederci di nuovo lì con le bimbe già grandicelle... strana la vita, eh?

    RispondiElimina
  7. Esatto!
    E il prezzo era quello che dicevo io? 500 euro senza recuperi? E in una unica soluzione?

    RispondiElimina
  8. Il prezzo è quello... solo che si poteva pagare anche in 2 volte: da ottobre a gennaio e poi da gennaio a giugno (però si andava a pagare qualcosa in più).

    RispondiElimina
  9. pure!
    Io tra l'altro da questo giovedì per 4 giovedì ho prenotato per il corso di MusicaInFasce, gratis e non me lo voglio perdere.
    Comunque il materiale, se me lo passi, mi fa piacere.

    RispondiElimina
  10. No, no.. musica in fasce me lo risparmio, nun je la farei proprio!
    Per il materiale, ti faccio sapere appena ho qualcosa.

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...