"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 9 settembre 2010

Bimbe, vi racconto una storia...

C'era una volta, una donna che non si sa per quale crimine efferato, era stata condannata a decine e decine di frustate e infine alla lapidazione pubblica fino alla morte. Per la sua religione era meritevole di una fine simile, lontano dai suoi cari e soffrendo le pene più impensabili.
Allora i suoi due figli scatenarono mezzo mondo per poter salvare la propria mamma, così l'eco di questo terribile abominio arrivò fin qui e ci fu una grande mobilitazione di massa, fino a che i cattivi che la tenevano imprigionata, decisero di sospendere la pena, perchè forse si erano sbagliati...
Ecco... ora quella donna può riprendere fiato e aspettare tempi migliori.

Non è una storia del medioevo, vostra mamma non appartiene a quell'epoca... o forse sì!? Qua pare che si parli ancora di streghe da mettere al rogo e di spettacoli che devono andare avanti nonostante la morte sia in campo...
In qualità di donna e di madre di due future donne, vi dico di combattere quanto più possibile l'ipocrisia, i pregiudizi e l'ignoranza di ogni tipo, soprattutto quella che si manifesta subdola e serpeggiante nei confronti delle donne... che sono considerate ancora come merce, come carne e come oggetto di piacere e che, nonostante in gran parte ne abbiamo coscienza di questa situazione, continuamo a sottostare a questo tipo di regole, alcune ne vanno persino orgogliose... che sciocche!

Siate portatrici sane di sale in zucca, siate libere come gabbiani nel cielo e che i vostri interessi spazino fino giù nel profondo degli abissi, spaziate in ogni angolo dell'esistenza, con voracità e intelligenza, senza tralasciare divertimento e spensieratezza e pure un briciolo di frivolezza... in fondo "donna" significa tutte queste cose messe insieme, no?!

1 commento:

  1. Se un giorno avrò una bambina glielo dirò anche io.
    E al mio ometto, cercherò di inculcare il rispetto per le donne, per i loro pensieri, i loro bisogni, i loro sentimenti.

    E speriamo bene!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...