"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

sabato 29 giugno 2013

Melania... Listen...

La recita di Melania è difficile da descrivere, un impegno troppo difficile.
E' stato il saluto dei bimbi alle maestre, e delle maestre ai bimbi, la dimostrazione delle tante cose fatte durante questi anni a noi genitori, di quanto si è condiviso insieme, di quanti progressi, risate, scoperte, pasticci, salti, gioia, affetto, amicizia, dolcezza, tenerezza, abbracci, giochi, esperimenti, parole, baci, capricci, sorprese, magia, ... e tanto, tantissimo altro ancora.

Tutto inizia con una lettera letta dalla maestra Roberta, che pessimamente trattiene l'emozione, nonostante spesso si fermi per riprendere fiato e per portare a termine il suo arduo compito.

"Questa è una festa... non sono ammessi musi lunghi, ma risate e gioia..."

E' vero, è una festa... una splendida festa, ma è inevitabile che oltre alla gioia, all'orgoglio di noi genitori che abbiamo visto crescere i nostri più cari gioielli tra le vostre e le nostre mani, si unisca un pizzico (più che un pizzico) di malinconia per questo ciclo che si conclude, di commozione e di gratitudine...
Il primo ciclo di vita scolastica dei nostri bimbi, le prime grandi emozioni... ed io non riesco a smettere di piangere.
Non ho smesso un secondo...
Perchè quelle disgraziate delle maestre ci hanno pure rincarato la dose, accompagnando tutti i momenti salienti della recita con delle canzoni spettacolari...

E si comincia con la proiezione di alcune foto dei bimbi durante l'anno, tutti presi dalle mille attività e dai tanti momenti di gioia vissuti dentro quelle mura... il tutto accompagnato da... "Listen"...
Se non è un colpo basso questo... non lo so io...


Dopo aver versato tutte le mie lacrime, con fazzoletto bagnato tra le mani, cerco di trattenere i singhiozzi... e darmi un contegno, ma niente, non ci riesco... 
che rammollita!
E poi, si riaccendono le luci e i bimbi entrano a gruppetti... accompagnati da diverse canzoni.
Il primo gruppo entra, ognuno dei bimbi porta in mano un giocattolo e fanno poi un girotondo sulle note de "Quando i bambini fanno oh..."


Un secondo gruppetto di bimbi ha rappresentato invece "We are the world" (canzone a me particolarmente cara... tanto da farla cantare anche in chiesa al mio matrimonio... e che lo dico a fà... me so' sperticata in mille lacrime anche qui...) con una palla a mappamondo...


E poi entra Melania, con il suo gruppetto... sulle note di un'altra canzone che adoro... 
Devo aggiungere che ho singhiozzato rovinosamente? No, non lo aggiungo!


Infine c'è stata la consegna dei diplomini... una cerimonia dolcissima ed emozionante.
Ve lo dico?
Sto piangendo pure adesso.
Ma perchè!?

Nessun commento:

Posta un commento

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...