"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

venerdì 1 febbraio 2013

Il filobus numero 75


Rodari è una garanzia, sempre.
Detto questo, vi presento questo libro simpaticissimo: il filobus numero 75.
Questo filobus, tutte le mattine alla solita ora, ospita sempre le stesse persone che devono recarsi a lavoro, e percorre lo stesso percorso e le stesse strade di Roma.
I suoi passeggeri sono intenti nelle loro letture mattutine e non si accorgono che, all'improvviso, il filobus non risponde più ai comandi dell'autista e comincia a prendere tutt'altra strada, conducendoli alle porte di Roma, nella pineta di Ostia e lì si ferma.
C'è chi si spaventa, chi sbraita, chi minaccia di chiamare avvocati per il ritardo che porterà in ufficio, per gli appuntamenti che quella mattina saltano.
E poi, man mano, a cominciare da una signora che approfitta della situazione per cogliere qualche bel ciclamino, si godono quella giornata di sole, inaspettata, regalata...
Chi improvvisa un pic nic, chi una partita a pallone, chi cerca fragole...
Quando poi, ad un tratto il filobus decide di ripartire, loro malgrado, tutti risalgono... e guardano l'orologio: non avevano perso neanche un minuto, erano ancora in tempo per la loro solita giornata di lavoro.
Questo perchè quella mattina, era una mattina speciale, era il 21 marzo e, si sa, il giorno di primavera, qualcosa di magico accade sempre!

Questo post partecipa all'evento "Condividiamo un libro" su La Biblioteca di Filippo.

6 commenti:

  1. Che bello...mi piace molto!!!

    RispondiElimina
  2. Ho riscoperto recentemente Rodari, grazie ad libro ricevuto in regalo a Natale. Veramente una garanzia
    I bambini lo adorano.

    RispondiElimina
  3. era una delle mie favole preferite nei 15.

    RispondiElimina
  4. Il 21 marzo è sempre un giorno particolare. Un 21 marzo di tanti anni fa i miei genitori si conobbero, si piacquerò e da loro nacqui io :)

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...