"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 4 giugno 2012

Massimo è pantofolaio

Niente, non c'è storia che regga, ho assodato che il piccolo Massimo è un pantofolaio di prima categoria!
Mentre tutti gli altri bimbi che passeggiano con le loro allegre mamme per strada nei loro ovetti o carrozzine se la dormono beati e soddisfatti, quasi narcotizzati dall'aria aperta, Massimo si dimena e si dispera, indispettito dalla luce, dal rumore, dall'aria, dal dondolio della carrozzina, da tutto insomma!
Perchè? Perchè non vuole uscire di casa!

A casa è un angelo, è allegro, dorme tranquillo e se è sveglio non si spertica in pianti con ululati, appena ci avviamo sul vialetto di uscita da casa, comincia il suo essere infastidito, per poi andare incalzando sempre di più, man mano che ci allontaniamo... se poi ci si infila in macchina, apriti cielo!!!! Singhiozzi e urli!
Fa tutto ciò che è in suo potere per far crollare il mondo, in modo tale che poi io di corsa, quando possibile, faccio dietro front e si ritorna sù, e all'istante finisce il pianto disperato!
Possibile che detesti così tanto uscire?
Sta cosa comincia ad innervosirmi parecchio, anche perchè di cose da fare fuori casa ce ne sarebbero davvero tante, oltre alle incombenze del quotidiano, ora è la stagione migliore per fare due passi... non mi va che trascorra le intere giornate rinchiuso.
E non credo che sia un fatto di rumori eccessivi, anche perchè pure in casa non è che ci sia il silenzio completo, a meno che non siamo a casa soli io e lui.
Insomma... mentre le sorelle quando erano piccole, i loro sonni migliori se li sono fatti cullate all'ombra in qualche parco o lungo i tragitti fatti in auto... lui no, detesta questa pratica!
E' possibile?
Ci sono esperienze e consigli in giro che potete darmi?
Sto crescendo un piccolo Homer Simpson?

3 commenti:

  1. penso sia solo una questione di abitudine.
    anche Edo all'inizio era così: appena un raggio di sole faceva capolino sul suo viso subito iniziava ad urlare e dimenarsi.. le passeggiate anziché calmarlo lo innervosivano, proprio coem succede a Massimo. Da quando siamo al mare invece ha iniziato ad apprezzare sia l'ovetto che le passeggiate tanto chenon solo si diverte un mondo, ma dorme anche.. cosa che sembrava un sogno qualche settimana fa. Quindi il consiglio è provare provare provare, perché piano piano si abitua! BACI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, che sollievo queste parole!!!! Grazie mille! Oggi volevo riprovare ad uscire, ma visto il tempo che minaccia fulmini, ho desistito, ma domani si esceeeeeeeeeeee!!!!

      Elimina
    2. brava! così ti voglio!
      Il problema credo sia il fatto che son nati d'inverno e all'inizio non siamo uscite. Io con Filippo sono uscita da subito... ma si recupera vedrai!!

      Elimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...