"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 26 aprile 2012

Miriam: 3 anni e mezzo, siamo fuori dal tunnel!

Loading..
Il giro di boa verso i 4 anni è fatto!Almeno con Miriam siamo fuori dal tunnel...
Intendo dire che ormai è una piccola donna: ci si ragiona, si parla di tutto, capisce e suggerisce, per quanto le è possibile aiuta e collabora.. certo è sempre piccina, ma se mi guardo indietro fino a soltanto un annetto fà, sembra essere trascorso davvero tanto!
Fa le sue scelte, le motiva, sa aspettare e capisce quando le si spiegano le cose.
E' una soddisfazione.
Passare del tempo con lei è diverso adesso, è diventato più piacevole e divertente: è bello entrare nella sua ottica, capire i suoi ragionamenti e i suoi voli pindarici... e tutto ha una precisa e chiara logica, senza troppe complicazioni, eh!
Il mondo dei bimbi è una vera scoperta!
Ora con lei si può uscire tranquillamente, si può passeggiare, andare a fare colazione al bar e chiacchierare dei passanti, spettegolare ora di questa signora, ora di quella... e ce n'è da ridere, eh!
Si fanno progetti insieme, si parla di quello che faremo, di dove andremo, di quando crescerà Massimo, di quando lei era piccina come lui e di come ero imbranata io a maneggiarla perchè non sapevo farlo... e lei ride, ride di quella mamma impacciata e maldestra!
Si può parlare di vestiti, di trucchi e di accessori... ma anche di libri da leggere, di disegni, di cucina e di un sacco di cose.
Ha la sua amica del cuore: Matilde e ha anche il suo fidanzato: Davide, che "è tanto carino", come dice lei.
Le piace cucinare e andare a fare la spesa: adora infilarmi nel carrello la pasta sfoglia, perchè sa che poi ci gioca anche lei!
Le piacciono le coccole e i baci prima di andare a letto...
Le piace da matti il suo fratellino... un po' meno la sua sorellina, ma ho notato che quando andiamo al parco la difende con gli altri bimbi e si fa rispettare!
3 anni e mezzo... e, per chi dispera ancora con i bimbi più piccoli come faccio ancora io con gli altri due, vi assicuro che è tutta un'altra storia con lei adesso: meno capricci, meno storie... vi assicuro che si è fuori dal tunnel!

6 commenti:

  1. anche il mio grande ha 3 anni e mezzo e già da qualche mese sto notando le stesse cose che scrivi tu. è veramente un sospiro di sollievo... se fa un capriccio è perchè c'è un motivo, non per il solo gusto di dirti no. e se gli dici "ho capito come la pensi ma in questo momento non si può/si deve fare come dico io" lo accetta, magari brontolando, ma non si butta per terra rotolando come 1 anno fa. e poi si può parlare, spiegare tante cose, fare passeggiate, ascoltare le sue considerazioni che ti stupiscono sempre, ti fanno vedere il mondo da un altro punto di vista che non è affatto banale, e ti fanno riscoprire cose che potevano sembrare scontate ma non lo sono affatto. è bello vedere i propri figli crescere, ed è bello anche vedere 2 (nel tuo caso 3) bambini che crescono parallelamente ma legano sempre più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' straordinario di come può cambiare la vita e la prospettiva in un solo anno!

      Elimina
    2. a volte cambia in 1 solo mese... :-)

      Elimina
  2. La mia piccola ha 3 anni e due mesi, ma mi sembra piu' impegnativa adesso rispetto a un anno fa. Certo per molte cose e' cresciuta: non ha il pannolino, la posso lasciare da sola e andare a cucinare, fa tutti i ragionamenti e discorsi suoi (e ogni giorno ne fa uno nuovo....). Pero' ha una caratterino: e' forte e alta come una bimba di 5 anni, e se non vuole fare una cosa, non la pieghi! La mattina e' una lotta per vestirla, perche' non vuole uscire, e la sera non vuole andare a dormire... e se le neghi qualcosa, attacca con una sirena che spacca i timpani..... ieri si stava esaurendo anche il papa', che e' meno abituato ai suoi capricci di me..... forse devo aspettare ancora un po' per respirare......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è questione di tempi diversi, forse è proprio un carattere diverso... o forse è anche perchè è figlia unica: Miriam ha dovuto crescere in fretta, suo malgrado, e i suoi capricci non hanno avuto molto spazio dopo un po', soprattutto da quando è nata Melania e ancor meno ora. Resisti!

      Elimina
    2. sicuramente sono bambini e situazioni diversi. per esempio facendo il confronto con amiche che hanno scelto di non mandare i loro figli al nido, ho notato che il loro periodo più "capriccioso" è iniziato con la scuola materna, quando per noi era ormai acqua passata... forse perchè per un bimbo che non va al nido è il mondo che viene adattato a lui, e non il viceversa. cosa che invece deve necessariamente accadere per tutti quando si va alla scuola materna. un po' come le malattie... che sia il primo anno di nido o di scuola materna, ci devono passare tutti! e sicuramente hai ragione anche tu sul fatto di avere o meno fratelli più piccoli. e comunque con i figli sono sempre alti e bassi, un periodo sono più sereni, un'altro sono più insicuri... fa parte anche questo della crescita. io dico sempre che se un figlio non ti crea mai problemi e non porta mai avanti le sue battaglie bisogna preoccuparsi perchè vuol dire che c'è qualcosa che non va! ;-)

      Elimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...