"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

martedì 17 aprile 2012

Come sopravvivere ad un trasloco con i bimbi

Bene, ci siamo, a questo punto, direi che potrei stilare una lista di consigli per tutte quelle mamme che, come me, non hanno mai intrapreso prima un trasloco con i bimbi e che, giustamente, sono terrorizzate alla sola idea. Vorrei rassicurarle e dire loro che la cosa è fattibile... come tutto, del resto! E che magari, tener presente qualche accorgimento fa bene a tutti.

  • Affidarsi ad una ditta di traslochi, non fare tutto da sè, che si fatica il triplo, non si ha la manualità e la velocità che hanno dei professionisti e che... sì, si paga un po' di più, ma si risparmia in fatica e stress. Noi ci siamo affidati ad una ditta che addirittura ci ha impacchettato tutti i contenuti di armadi, cassetti e mobili vari, quindi io ho dovuto soltanto fare la valigia di cosette per noi 5 contenente l'indispensabile (vestiti, asciugamani, medicine, qualche giocattolo) per almeno due o tre giorni, giusto il tempo necessario per il trasferimento fisico e per lo spacchettamento del resto del vestiario.
  • Organizzarsi per un pernottamento a casa di nonni o zii o amici, con i bambini, in modo da dare campo libero alla ditta di traslochi per impacchettare e smontare tutto quanto contenuto nella casa vecchia e per poi portare il tutto nella casa nuova. In genere impiegano un giorno e mezzo.
  • Fare il trasloco in mezzo alla settimana, quando i bambini possono andare a scuola, in modo da non far vivere a loro più cambiamenti e stress di quanto già non vivano.
  • Una volta nella nuova casa, prima che i bimbi entrino per la prima volta dentro, dare priorità nella sistemazione e composizione della loro cameretta, in modo che, nel momento in cui entrano, ritrovano i loro punti di riferimento, le loro cose, i loro giochi cari. Si sentiranno subito a loro agio.
  • Se i bimbi non hanno mai avuto una loro cameretta prima, come è successo a noi, e si teme per l'addormentamento serale, non cedere a compromessi intermedi, del tipo: "ti addormenti nel lettone e poi ti porto a letto tuo, nella tua stanza", ma dare da subito la nuova abitudine di addormentarsi nella cameretta, cercando di mantenere il rituale solito (bagnetto, favola, coccole, etc...). Noi siamo pure ricorsi a rimedi naturali per il rilassamento pre-nanna a base di camomilla, melissa e qualche altra erbetta... non so se è un effetto placebo, ma ogni tanto aiuta!
  • Cercare di attivare tutte le utenze PRIMA di entrare nella nuova casa, in modo di avere tutto funzionante una volta dentro. Noi siamo stati senza gas, acqua calda e lavatrice per una settimana... e ho detto tutto! Assicuratevi che caldaia ed elettrodomestici funzionino correttamente, in modo da non avere altre beghe durante la sistemazione di tutto il resto.
  • Non avere la smania di mettere tutto a posto e subito, procedere per priorità, con calma, altrimenti si accumulano ansia, stress e stanchezza, cosa che non ci possiamo permettere! Si fa quel che si può, con i propri tempi e le proprie necessità.
  • Se è possibile, farsi aiutare da tutti: nonni, parenti vari, amici, vicini di casa e chi più ne ha, più ne metta, soprattutto per tenere i bimbi il più possibile impegnati fuori casa, per avere campo libero per sistemare tutto quanto, soprattutto gli oggetti fragili e delicati (il servizio "buono" di piatti e bicchieri, vasi, lampade... etc...) anche perchè potrebbe essere pericoloso per loro, visto che ci sono attrezzi in giro per la casa (scala, martello, chiodi, cacciaviti...)
  • Procuratevi tanta santa pazienza! (ma questo, lo sanno pure i muri!)

14 commenti:

  1. Sono sempre più convinta che tu sia davvero una forza della natura! smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io ti dico che necessità fa virtù...

      Elimina
    2. Permettimi di insistere, una vera fuoriclasse...!

      Elimina
  2. Grande! Io penso che il solo fatto che tu sia sopravvissuta con un neonato famelico in braccio e due piccole blvette fa di te UN MITO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah... effettivamente tra uno scatolone e l'altro, stavo sempre con la tetta di fuori!!!!

      Elimina
  3. Vale anche per chi ha cani ;)
    Io ho fatto in tre giorni portandomelo dietro ad ogni viaggio...
    Per forza cosi'!
    Non avevo nessuno :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che più o meno, se si ha un cane, valgono quasi le stesse regole... solo che non lo allatti!!!! :o)

      Elimina
  4. a volte un po ti invidio :-) con tanto tanto affetto pero'!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie grazie grazie! Questo vademecum mi sarà molto utile tra qualche mese quando anche noi faremo il trasloco!!! Noi dovremo accontentarci del fai da te perchè non abbiamo mobili da spostare, prenderemo tutto nuovo, e per qualche giocattolo e vestito speriamo di riuscire a cavarcela!!!Ma se ce l'hai fatta tu con un neonato e due bimbe ancora piccole può farcela chiunque! anzi, i miei quasi quasi potrei assoldarli come facchini :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, beh per te sarà una passeggiata!!!

      Elimina
  6. Sei stata veramente grande!!! Mi dai coraggio per il mio futuro trasloco, forse a settembre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza Mammamicia! Il trasloco è sempre una bellissima esperienza che ti completa!

      Elimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...