"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

venerdì 22 aprile 2011

5 anni fà...

Una telefonata, ci mettiamo d'accordo... si va a cena insieme, dopo una serie di incontri a volte con amici, a volte da soli, ma sempre volanti, niente di impegnativo: un aperitivo, una passeggiata dopo cena... stavolta si fa sul serio: mi inviti a cena fuori.
Mi faccio bella, sono emozionata e felice... chissà se è la serata decisiva?!
Arrivi sotto casa, scendo, mi apri la portiera, salgo in auto e neanche so dove si sta andando.
Sei emozionato anche tu, lo si vede da quello che dici, dal fatto che sbagli strada mille volte...
Si arriva in centro, si trova subito parcheggio e ci si incammina...
Poi ci si apre davanti questo scorcio, questa piazza:
immagine presa dal sito di Wonder


e quel localino che si intravede nella foto ci stava aspettando, entri deciso e chiedi del tavolo prenotato...
posticino intimo, dettagli curati, atmosfera calda e ricercata al tempo stesso... piatti gustosi e insoliti...
si cena davanti ad un bel bicchiere di vino... mi gusto tutto: i sapori, il tuo sguardo, il tuo sorriso aperto, le tue parole, il fatto che facevi domande per capire come mi trovato, cosa pensavo, per vedere se anche io condividevo i tuoi pensieri...
Poi usciamo e passeggiamo. Roma è tutta nostra. Lungotevere, Isola Tiberina... il rumore dell'acqua del Tevere... ti avvicini, mi guardi e finalmente ci si capisce...
E' qui che è iniziata la nostra avventura...
Da quel momento siamo diventati una cosa sola... i brividi dell'emozione iniziale hanno lasciato il posto ad un infinito amore, alla comunione di intenti, alla volontà di far funzionare la nostra unione, ai sorrisi quando ci fermiamo ad osservare le nostre bimbe... e a tanto, tantissimo altro!
Ti sei fatto attendere, ma finalmente sei arrivato sul tuo cavallo bianco, caro il mio principe azzurro!!!!

9 commenti:

  1. Wow che bel racconto romantico :)))

    RispondiElimina
  2. @Wonder: grazie cara! E grazie anche per la foto... quel posto lo sento davvero mio!

    RispondiElimina
  3. Ma che bella dichiarazione e che bel racconto!!!

    RispondiElimina
  4. ma che bello... mi fai venire la nostalgia di Roma e di certe passeggiate in 2... ;-)

    RispondiElimina
  5. Ammmore..ma che bello!!!
    Serena pasqua !

    RispondiElimina
  6. Lacrimuccia di nuovo... Ma mi vuoi proprio far piangere?!

    RispondiElimina
  7. @CosmicMummy: fare gli innamorati per Roma è quanto di più romantico si possa fare... è vero!

    @Sly: :o) Grazie, anche a voi!

    @luby: grazie!

    @Cento per Cento Mamma: piangi piangi, quando sono lacrime di commozione o di felicità, fanno sempre tanto bene!!!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia! Buon anniversario romanticoni! :D

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...