"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

mercoledì 20 aprile 2011

2 anni e MEZZO

Eccoci al giro di boa verso i 3 anni di Miriam.
Quante scoperte, quante conquiste, quante cose nuove, quanti piccoli passi in avanti si fanno... e quanta pazienza ci vuole!!!!
Il Miriammese procede abbastanza speditamente, ancora c'è bisogno del traduttore, ma ormai Miriam è a briglia sciolta e parla parla parla a volte non si capisce niente a volte invece si capisce benissimo.
Si comporta da piccola donnina: adora scarpe, borse, rossetto, smalto, creme e cremette varie e ci si impiastriccia tutta quanta.
La sua fantasia non ha confini e mi piace starla a guardare quando gioca con le bamboline, prepara loro la pappa, le mette a dormire, le rimprovera e le ricopre di baci e ci parla nella sua lingua...
Corre, si arrampica ovunque, salta, balla, fa la spaccata (o almeno ci prova!), adora andare sull'altalena e sullo scivolo.
Canta e fa tante faccette per ingraziarsi l'interlocutore di turno, ha capito che se fa qualche moina, allora ottiene tutto... più di quando fa i capricci!
E' impaziente: non le piacciono i giochi in cui ci vuole calma e pazienza, lei vuole tutto e subito... come capisce il meccanismo, molla tutto e se ne va, Paganini non ripete!
E' testarda: quando si mette in testa una cosa, non c'è diversivo che tenga, io magari me lo dimentico cosa voleva e da dove eravamo partite, lei assolutamente NO!
Ha una memoria di ferro: riesce a ricordare eventi successi anche un anno fa.
E' dolcissima, è affettuosa, è mammona.
Adora la sua nonna Lilla, durante la giornata la nominerà almeno 12 volte!
E' piagnona... ma questo l'ho già detto.
Le piace stare ore e ore al lavandino a lavarsi i denti.
A volte dice di essere grande, quando poi capisce che la cosa non le conviene, allora dice di essere ancora "'ccina"... sta furbetta!
Vuole un bene matto alla sorellina, basta che non le tocchi il giocattolo preferito del momento...
Comincia a fare i suoi discorsetti, è pronta a redarguire me o il papo se facciamo qualcosa che non si dovrebbe fare (rumore quando Melania dorme, sporcare per terra, ...).
E' sempre un'impresa farla addormentare la sera oppure lavarle la testa... ogni volta ne esco sempre più distrutta.
Il ciuccio l'abbiamo abbandonato definitivamente da tempo, non lo chiede neanche più, quando lo vede a Melania, glielo toglie dicendole che si usa solo per le ninne...
Il prossimo grande passo sarà togliere il pannolino di giorno... tremo all'idea, ma già ieri per la prima volta, mi ha chiesto per ben 2 volte di andare in bagno per fare la pipì.... ma shhhhhhhh... non lo voglio dire troppo ad alta voce....

Miri, che avventura che sei!

5 commenti:

  1. Testardaggine, impazienza, mammite acuta e non solo sono elementi che accomunano le nostre piccole pesti!!
    Bellissimo post Micky!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...