"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 10 marzo 2011

Le ciambelle di Carnevale

Ormai carnevale è bello che finito da un paio di giorni, ma i dolci ancora girano per casa: ieri sono andata a trovare Mariolla e mi ha offerto un po' delle ciambelline che aveva preparato insieme a nostra mamma.
Si son divertite a impiastricciare e a friggere e a mangiarne una dietro l'altra... meno male che ne era avanzata qualcuna, così le ho potute assaggiare anche io...

Ingredienti:
1 kg di patate lesse schiacciate
1 kg di farina
4 uova
50 g di zucchero
100 g di margarina
buccia di un limone grattuggiata
1 pizzico di sale
4 panetti di lievito a pezzetti
olio per friggere
zucchero per ricoprire la superficie

Procedimento:
Su una spianatoia, disporre la farina a fontana, insieme alle patate schiacciate, al centro unire tutti gli altri ingredienti e impastare (forse con un'impastatrice si fa prima?).
Fare le ciambelline e lasciarle riposare al caldo per almeno mezzora.
Una volta lievitate, riscaldare in una padella abbondante olio e friggerle, fino a che non diventano belle dorate.
Sono buonissime calde, davvero imbattibili... ma anche fredde non sono male... peccato che però il giorno dopo si induriscono un po', quindi è meglio non farne una quantità industriale.

4 commenti:

  1. Mmmmmhhh, mamma mia che bontà! Questo è un attentato alla mia buona volontà....

    RispondiElimina
  2. che emozione!!! si fanno con le patate proprio come in sardegna! solo che lì mettono l'arancia al posto del limone e anche un po' di zafferano... comunque proverò sicuramente anche questa ricetta! slurp!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...