"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 21 febbraio 2011

La magia di una candela

Pomeriggio di capricci
Che facciamo?
Ok, prendiamo qualche candela
Spegnamo le luci
Accendo la prima candela
OOOOOoohhhhh!
Melania rimane immobile tutto il tempo a fissare con i suoi occhioni sgranati la flebile fiamma delle candele: avrà pensato che si tratti di magia?
Facciamo le ombre,
ma non avvicinatevi troppo, ok?
Tatti aguuuliii aaaaaa teeee, tatti aguuuuuuuuliiiii aaaaaa teeeee
no, Miri, non è il compleanno di nessuno
Sì! Sìììììììììì! Mio! Aguli Miya!
Ok, ok, cantiamo allora la canzone.
E a rotazione è diventato il compleanno di Miriam, di Melania, il mio (di nuovo!?), di nonna Lilla, di nonno Enzo... e chi più ne ha, più ne metta...
E soffia e riaccendi e rispegni e ricomincia...



1 commento:

  1. Vedi quanto basta poco per far felice qualcuno? A me è questo che incanta dei più piccoli... :)

    Bene, al prossimo attimo di nervosismo proveremo anche con la PM... ;))

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...