"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

martedì 15 febbraio 2011

Il bimbo della porta accanto

Come vicini di casa abbiamo una coppia con un bimbo di un anno più grande di Miriam.
Siccome non son rientrati nelle liste della scuola materna di zona, la mamma lo tiene a casa, visto che ne ha anche la possibilità.
Il bimbo in questione è tanto carino e voglioso della compagnia degli altri bimbi.
Fa una tenerezza incredibile quando sente il rumore dell'ascensore nel pomeriggio e il nostro vociare, segno che stiamo rientrando a casa (non siamo molto silenziose in questi passaggi), e si affaccia fuori anche solo per un saluto.
Una volta, qualche giorno fa, è schizzato sul pianerottolo e si è intrufolato in casa nostra senza neanche che la mamma se ne accorgesse!!!
Alla mia domanda: "Lo, hai detto a mamma che sei qui da noi?", lui sicuro e deciso ha risposto: "Sì, certo!"... ah, bè...
dopo alcuni istanti, arriva la mamma tutta trafelata da me che tira un sospiro di sollievo rivedendo il figlio a giocare nel nostro salone.
E sono pianti e urla isteriche quando poi Lo deve tornare "di là" a casa sua, perchè vorrebbe rimanere ore e ore intere da noi...
Piccolo, deve essere davvero bello poter trascorrere un po' di tempo con i tuoi "simili"...
anche se, tutto sommato, non è che ci sia tanta interazione tra lui e le mie bimbe: ognuno afferra un giocattolo e ci gioca per fatti suoi, quando poi si afferra lo stesso giocattolo, si litiga pure un po'... ma poi si trova un accordo, si sgranocchia un biscotto e si beve un succo di frutta e così il tempo passa.
E' capitato un paio di volte che rimanesse a giocare con noi e a me ha fatto un piacere immenso, anche perchè pure alle mie bimbe piace avere altri bimbi per casa.
Non capisco, però, perchè la mamma di Lo è tanto restia nel venire a passare un po' di tempo da noi.
Capisco il suo scetticismo nel lasciarmelo in casa, magari è diffidenza, protezione e compagnia bella, questo lo capisco benissimo.
Ma tutte le volte la invito a venire da me, a rimanere anche lei, così ho un po' di compagnia pure io e si beve una tazza di caffè insieme, che male c'è????
Può darsi che non voglia disturbare... ma gliel'ho ripetuto spesso che non ci sono problemi per me, anzi!
Sarà che vede casa sotto sopra e LEI crede che io abbia da fare a mettere a posto e a pulire???? (le due volte che mi sono affacciata a casa sua era sempre tutto in ordine e pulito)
AHAHAHAHAHHA!!!!!
Mi viene da ridere!!!!
In ogni caso NON riuscirei a mettere a posto un bel fico secco se mi metto a giocare con le bimbe (cosa che preferisco di GRAN LUNGA!), quindi che gioco con due o gioco con tre, fa ben poca differenza!

Sono io che mi faccio troppi pochi problemi, oppure è lei a farsene troppi troppi?

12 commenti:

  1. Beh...fossi io la tua vicina mi fionderei in casa tua e non mi schioderei più (e ti inviterei a fare altrettanto ovviamente!)...e chissene della casa sotto sopra!!!! Quanto darei per vivere vicino ad un'altra famiglia con bambini, giusto per fare nascere nuove amicizie a fare due chiacchiere ristoratrici ogni tanto! Invece solo over 80 dove siamo ora e over 50 dove andremo ad abitare...zero bambini ovviamente...sob :(

    RispondiElimina
  2. @Mammabradipo: Questo è un ulteriore segno che:
    - o noi ci dobbiamo trasferiamo dalle vostre parti
    - o voi dovete venire nella capitale

    che volemo fà???

    RispondiElimina
  3. Dal mio punto di vista è la mamma di Lo a farsi troppi problemi, soprattutto perchè ti immagino come una persona solare e sorridente e per questo predisposta a socializzare!
    Conoscere nuove persone potrebbe essere positivo per la mamma oltre che per il figlio!

    RispondiElimina
  4. Chi ha il pane non ha i denti...magari ce l'avessi io una vicina come te con bimbi!

    RispondiElimina
  5. vengo io per un caffe molto volentieri magari abitassimo vicine ^_^

    RispondiElimina
  6. @Serena: giusto! Anche da un punto di vista egoistico, mi piacerebbe avere la sua compagnia!

    @MadreCreativa: infatti, io la considero una fortuna avere loro come vicini.. se solo si riuscisse a frequentarci un po' di più...

    @Mamma Papera: basta che porti un paio di fette di quelle meravigliose torte che fai!

    RispondiElimina
  7. Mi associo, se fossi tua vicina non mi farei scappare un caffè ;)

    Poi mi dovrai dire di che zona sei... io litorale :)

    RispondiElimina
  8. @Mikela: io pure!!!!! (quasi... diciamo)

    RispondiElimina
  9. ma che davvero? Ti mando una mail !!

    RispondiElimina
  10. sai a volte anche io non capisco le mie vicine...nonostante il poco tempo, le rare occasioni io mi sono sempre offerta... e diciamo che i miei bimbi compagnia se la fanno benissimo da soli ma insomma interagire con altri bambini aldifuori della scuola va bene..poi io penso che sarebbe carino socializzare nel palazzo..futuri amici chissà...ma a parole è tutto facile poi chissà perchè è sempre difficile concretizzare...comunque tu la proposta l'hai fatta e penso che la mamma nel momento in cui si renderà conto che è un bene per il piccolo...farà uno sforzo se ha qualche dubbio ;)

    RispondiElimina
  11. è una fortuna avere dei bimbi coetanei vicini di casa, e poi anche io non mi farei sfuggire l'occasione di un caffè insieme a te! :)
    a noi qui a casa nuova è andata bene, nella villetta accanto ci sono tre bambini (il maschietto dell'età di gnometto) e giocano spesso insieme (più mio figlio li cerca, perchè accusa un po' la solitudine mentre lì con tre bimbi immagina la caciara!)...però è andata bene anche a me, perchè ho fatto amicizia con la vicina e molto spesso quando i bambini giocano abbandoniamo servizi e cose da fare e passiamo il pome insieme bevendo caffè!

    RispondiElimina
  12. @Twins: infatti, è proprio il motivo di tutto questo che sto cercando di capire... forse è solo pigrizia?

    @pinkmommy: cara! anche io me lo prenderei volentierissimo un caffettino in tua compagnia, altro che! Bè, che dire... sei stata fortunata a trovare questi vicini caciaroni! E' sempre un piacere sentire i gridolini dei bambini, anche nelle ore più immpensate! Mi fanno sentire viva! Rendono viva la casa!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...