"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

venerdì 1 ottobre 2010

Di nuovo la sindrome di Nonna Papera



Ieri pomeriggio mi sono dedicata ad uno dei miei sport preferiti: preparare dolci.
Ho trovato una ricetta davvero golosa, facile e veloce (requisiti indispensabili) e non vedevo l'ora di sperimentarla, a maggior ragione poi che sarebbero venuti a cena mia sorella con maritozzo.
La ricetta originale è di un'altra mamma blogger e si può trovare qui.
L'ho un po' rivisitata, visto che non avevo a disposizione proprio tutti gli ingredienti e la misura della teglia era un po' differente.

CHEESECAKE CIOCCOLATO E RICOTTA
Ingredienti
Per la base
250 g di biscotti secchi (ho usato gli oro saiwa)
60 g di cioccolato fondente
100 g di burro
Per il ripieno
500 g di ricotta
3 uova
20 cl di panna fresca per dolci
100 g di zucchero
50 g di farina
Per il topping
60 g di cioccolato fondente
6 cucchiai di latte


Procedimento
Far fondere il burro e lasciarlo raffreddare.
Tritare i biscotti e il cioccolato per la base.
Aggiungere il burro fuso freddo ed amalgamarlo al composto di biscotti.

Prendere uno stampo a cerniera apribile da 26 cm di diametro, foderare il fondo con la carta da forno, incastrare il bordo dello stampo, imburrare ed infarinare i bordi. (Ovviamente io ho dimenticato il passaggio della carta da forno, quindi inevitabilmente mi si è un po' attaccata.... ma poco importa!)
Disporre il composto di biscotti sul fondo e schiacciarli con un cucchiaio livellando bene in modo da uniformarne la superficie.

In una ciotola mescolare la ricotta con lo zucchero, le uova (una alla volta), la panna non montata e la farina.
Versare il ripieno sulla base di biscotti e livellatelo
Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

Per il topping far fondere il cioccolato insieme ai cucchiai di latte e poi versarlo sulla torta calda.


Mettere la torta in frigorifero per almeno 3 ore.

Non ha avuto molto tempo per raffreddarsi, quindi non l'abbiamo assaporata bella fredda, ma era comunque buona.
Stamattina io e Marco abbiamo fatto colazione con il resto della torta ed era PERFETTA!
Ce la siamo gustata con tutta calma, visto che Miriam continuava a dormire e Melania stava tranquilla sul suo seggiolone pensando: "chissà che sapore ha la pappa che mangiano mamma e papà!".
All'arrivo dei suoceri per attaccare il loro turno di baby-sitteraggio, ho fatto trovare una bella fetta (quella della foto) sul tavolo, in modo che il suocero, notoriamente goloso, la potesse assaggiare.
Insomma... si può rifare... mi sa che quando esco dall'ufficio ripasso a prendere gli ingredienti... metti che durante il finesettimana esce fuori l'occasione per farla di nuovo...

3 commenti:

  1. Sei una ragazza piena di risorse :-)! con due bimbe piccole trovi anche il tempo di dedicarti alla cucina. Io, nonostante,ne abbia una sola non riesco a dedicare tanto tempo ai fornelli.
    Il piccolo Koala mi sta sempre alle costole!! (ho fatto un dolce domenica scorsa, dopo quasi due anni...ma c'erano i miei che intrattenevano la piccola!)

    RispondiElimina
  2. E' una questione di tempi e di VELOCITA'!
    Non è abilità la mia.
    Approfitto dei momenti in cui Miriam magari sta guardando il suo dvd preferito del momento e via, io scatto ai fornelli con Melania in braccio, oppure accanto a me.
    Ovviamente, cerco ricette VELOCISSIME!

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatto venire voglia di rifarla! ;)

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...