"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 6 settembre 2010

Mi serve ossigeno

Primo giorno di inserimento al nido di Melania.
Ore 6.00 sveglia... tutti in piedi, o quasi... Miriam vuole vedere il dvd della sirenetta e l'accontento, almeno sta buona per il tempo necessario che mi preparo.
Colazione, cambio pannolini, vestimenti, raccogliere le ultime cose...
Ore 7.30 siamo tutti per strada.
Carico le bimbe sull'auto. Salutiamo Marco. Si parte!
Ore 8.00 puntualissime siamo al parcheggio del nido. Le bimbe si sono addormentate, quasi mi dispiace svegliarle. Carico Melania nel passeggino e prendo Miriam in braccio. E' il momento dell'entrata di Miriam. Cambio scarpine ed entra... un po' riluttante dal momento che mi vedeva andar via con Melania, avrà pensato: "chissà mo' che faranno ste due!?".
Devo attendere fino alle 9.30, momento in cui si inizia l'ora di inserimento di Melania. Che si fa?
Cappuccio al bar, manco a dirlo!
E poi? vabbè... il tempo in qualche modo passa...
Torniamo poi al nido ed entriamo.
Melania tutta contenta e felice sta seduta sul tappetone ricoperto di giocattoli nuovi e cosine che fanno rumori, non le sembra vero di avere tutto per se... Sorride, si guarda intorno e l'educatrice mi chiede: "ma è sempre così?"... effettivamente sì, Melania è così!
Tanto era presa dai giochi e dall'ambiente che neanche sente il sonno, sta cucciolotta...
Visto che le cose vanno liscissime e neanche mi guarda in faccia, l'educatrice decide di prolungare la sosta al nido per un'altra mezzora... ancora tutto liscio davvero!
Ok, è ora di tornare a casa...
Sì, più o meno... peccato che però poi devo tornare per riprendere Miriam alle 12.00... che si fa? Facciamo un salto dalla zia Mariolla, almeno lì Melania può pranzare e schiacciare un pisolino se vuole... ma niente, continua a dormire anche una volta arrivate da Mariolla...
La lascio sonnecchiare e riprendo l'auto per andare a prendere Miriam... evvai.
Arrivo, prendo Miriam tutta contenta anche lei... la ricarico in auto...torniamo a casa di Mariolla... nel mentre, mi accorgo che Miriam è insonnolita, allora non aspetto di tornare a casa per farla pranzare, non ce la faremmo... così si pranza dalla zia. Nel frattempo Melania si sveglia (poteva essere diversamente?!). Pranza anche lei. Cambio pannolini. Ricarico entrambe in auto ed è finalmente la volta di casa. Si addormentano entrambe in auto... e mo' come faccio!? Melania la carico nel passeggino e Miriam la porto in braccio... come Dio ha voluto, ce l'ho fatta ad arrivare su a casa e a girare la chiave nella toppa... che fatica. Ovviamente il tutto è accompagnato da un caldo appiccicoso da fare schifo... e non ho neanche avuto il tempo di bere un bicchiere d'acqua... nè tantomeno di mangiare, ma questo non è un problema, dovrei avere riserve a sufficienza.
Arriviamo, metto Miriam nel lettino, mi accorgo però che nel frattempo ha fatto cacca (è proprio il caso di  fare l'imprecazione: "merda!", ci stava tutta), la ricambio e lei continua a dormire... meno male.
Melania in tutto questo trambusto si sveglia (e te pare!?)... ha voglia di giocare, urlettare... vabbè, glielo concedo, in fondo è stata bravissimissima al nido... solo che avrei tanta voglia di sdraiarmi sul divano a riprendere fiato... e invece no: fa cacca anche lei!!!! Evvai!!!! Queste so' soddisfazioni! Ora sta qui che continua ad urlettare felice... forse galvanizzata da tutte ste novità, non saprei...
Comunque... brava la piccola Melania... domani si procede...

PS: datemi una bombola d'ossigeno.

1 commento:

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...