"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 3 luglio 2014

Al mare, tra ragazze

Mi sono concessa una piccola pausa: una due giorni senza ufficio, orari e lavoro, senza corse e scrivania da occupare.
Mi sono concessa un lusso: andare al mare, non da sola, ma con le bimbe per due giorni da pendolari...
Già, le bimbe, le mie bimbe che ormai sono grandi e gestibilissime e divertentissime.
Ho scoperto che al mare ci si può persino sdraiare, cosa che non ritenevo più possibile.

Sì, sono andata al mare soltanto con Miriam e Melania, che ormai non vanno più a scuola.
Dice: "E Massimo?"
Massimo è andato al nido, come sempre, fino alle 16,30.



Sono una "malamamma" per questo?
Può essere. E ce la siamo goduta un sacco!
Abbiamo giocato, fatto il bagno, cantato, preso il sole... senza dover pensare ai cambi pannolino, al momento delle ninne, ai capricci, al "ha fame-caldo-sonno", al continuo: "Non si mangia la sabbia!!!", "Non ti allontanare!", "Fatti cambiare!"...e  via discorrendo.
So che mi capite. Qualsiasi mamma di un duenne mi capisce perfettamente.

Siamo state una favola, tutte e tre: le bimbe erano euforiche, il connubio mare-mamma-tutta-per-noi è stato una miscela nuova e ci è piaciuta. Ci siamo saziate una dell'altra. Ci siamo scoperte più in sincrono di sempre.
E anche Massimo è stato una favola al suo nido, tra le braccia della sua Manu (la sua educatrice preferita), con i suoi spazi, il rispetto dei suoi momenti di pappa-nanne-cambiocacca-etc...
Sono belli questi momenti diversificati tra figli.
Perchè i figli non sono tutti uguali, non hanno le stesse esigenze... ed è giusto trattarli diversamente.
Secondo me.
E poi, anche io ho diritto ad un po' di svago e leggerezza, no?!

5 commenti:

  1. Bellissimo!
    malamamma proprio per niente anzi !
    ciao ciao
    Rossella

    RispondiElimina
  2. Che bello poter staccare un po' la spina...se poi in compagnia di due ragazze cosi!! Cosa vuoi di più!!??
    Io quest'anno porterò la mia Tatina di un anno al mare...vedremo come sarà l'incontro con l'acqua e la sabbia!!!
    L'anno scorso è stata una pacchia...aveva solo pochi mesi e se ne stava tranquilla nella sua carrozzina a dormire paciosa...quest'anno la storia sarà diversa...ma divertentissima immagino... e spero!
    Sono comunque d'accordo con te...ogni bimbo ha i suoi tempi e le sue esigenze, e siccome la mamma è una sola, trovo sia un'ottima idea la tua soluzione...alla fine siete stati tutti contenti, cosa non da poco!!
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  3. ottimo post.
    grazie per le info che trasmettete

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...