"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

mercoledì 19 marzo 2014

Le bimbe, il loro papà e le poesie

Non ce l'hanno fatta ad aspettare fino a stamattina, già ieri sera entrambe hanno voluto dare il loro splendido lavoretto al papà, facendogli notare quanti dettagli, quanta cura e quanta fatica hanno fatto per realizzarlo.
Effettivamente, questi capolavori non sono mica frutto lasciato al caso, affatto!


I ritratti del loro papà, poi, sono fedelissimi e veramente teneri
Melania: "Papà ti ho fatto con le scarpe!"


Miriam: "Papà, qui hai solo la barbetta avanti e le guance sono lisce lisce!"


La vera chicca, sono state le due poesie... che, guarda il caso come è strano, hanno mantenuto lo spirito di entrambe: allegra e leggera, quella di Melania, riflessiva e profonda quella di Miriam.
A me hanno commosso entrambe.
E pure al papà.

Melania:
"Papà, devo dirti una cosa importante,
non ridere sai, è interessante!
E' stata proprio brava la mia mamma
a darmi un papà come te,
sei il più simpatico che ci sia,
sei il proprio il papà che ci voleva per me.
Per la tua festa: un dono, un fiore,
ma non sono io il regalo migliore?
E se qualche volta ti prende la malinconia,
pensa a me e ti ritornerà l'allegria."

Miriam:
"Un messaggio per papà!
Sempre teso e preoccupato,
qualche volta un po' arrabbiato,
tempo libero non hai
e non stiamo insieme mai;
poi la sera tu sei stanco,
posso solo starti accanto
e abbracciarti stretto stretto
sul divano o nel tuo letto!
Io con te vorrei giocare
ma tu hai sempre da fare:
dai, su, fermati papà,
lascia tutto e vieni qua!
Dammi un bacio e una carezza
e andrà via la tua stanchezza"

Che poi... Miriam, dopo averla detta al suo papà ha anche aggiunto: "Mica è vero, però, tu la sera giochi sempre con noi!".
E meno male, và... diamo a Cesare quel che è di Cesare, per favore, eh!

Auguri Marco, splendido e dolce papà. Tenero, presente, accorto, e giocherellone.
Auguri a tutti i papà. Anche al mio, lassù.

3 commenti:

  1. Oddio che dolci... io mi sarei sciolta!!!
    :))

    RispondiElimina
  2. che bello anche il nostro papà ha ricevuto i lavoretti "scolastici"...un barattolino con tanti pensierini ....
    ah per monnalisa noi pensiamo di prenotarci alle 12.00 e poi approfittare per una passeggiata e pranzo nei dintorni....baci

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...