"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

domenica 28 luglio 2013

Il basilico del terrazzo e il mio pesto

Il basilico forse è l'unica pianta che, al momento, mi sta dando soddisfazioni vere e tangibili.
Le fragole, come dicevo tempo fa, sono più uno sfizio che altro, andiamo con un ritmo di 3 fragole ogni 2 giorni, ma mica si può pretendere troppo da due pianticelle (inizialmente erano 3... ).
I pomodori, sì, da piccoli semini che ho piantato alla fine dello scorso inverno, son diventate piante altissime e questa è stata una mia personale vittoria in chi mi continuava a dire di comperare direttamente le piantine e di piantare quelle.
Stanno continuando a sbocciare fiorellini gialli che poi si tramutano in pomodorini e un paio si stanno anche colorando di rosso... ma, mamma mia quanto so' lenti!!! E tra poco si va pure in vacanza...




Ma il basilico...
Ah, il mio basilico del terrazzo, non mi ha tradito!


Si è poi magicamente trasformato in un profumatissimo pesto... in una calda e noiosa mattinata casalinga, con i bambini febbricitanti, la temperatura esterna che sfiorava i 40°...



Gli ingredienti, sono sempre gli stessi: pinoli, olio extravergine d'oliva, pecorino romano, parmigiano grattugiato, un paio di spicchi di aglio...
Ingredienti semplici, ma quel che ne viene fuori è sorprendente e non stufa MAI!
Almeno, non a noi.
Soprattutto in queste giornate estive in cui accendere i fornelli è veramente una fatica abnorme e la voglia di cucinare sughi elaborati svanisce completamente!
No?



3 commenti:

  1. decisamente si!
    ben fatto!!
    anche noi adoriamo!!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, è proprio una soddisfazione enorme prendersi rivincite verso chi (o anche "in chi") ci diceva di comperare piantine belle e pronte.
    A proposito, non per farmi i fatti tuoi, ma mentre il basilico si trasformava magicamente in un profumatissimo pesto i tuoi tre figli (peraltro febbricitanti) che facevano? Chi li teneva/intratteneva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era domenica... non ero sola in casa!

      Elimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...