"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 8 novembre 2012

Il gioco Memory fai da te

Ultimamente Miriam si sta appassionando al gioco Memory: quel gioco di memoria, per l'appunto, in cui vince chi riesce a trovare più carte doppione disposte tutte sul tavolo coperte.
E' un gioco semplicissimo, adatto ai bimbi dai 3 anni in su.
Avevamo provato a giocarci qualche tempo fa, ma i livelli di concentrazione non erano adeguati, quindi abbiamo rimandato il momento...
Ora invece Miriam batte tutti quanti!
Ha una memoria pazzesca e riesce a mantenere la concentrazione anche se intorno a lei non c'è la calma assoluta, ma c'è chi gioca ad altro, chi canta, etc... E' stata una sorpresa per me vederla appassionarsi a questo gioco, visto che finora avevamo fallito sia con il domino, che, secondo me, lo trova ancora noioso e sia con i puzzle, ha poca pazienza: lei vuole un risultato immediato!

Per giocare a memory, in tutti i negozi se ne trovano ennemila versioni bellissime e coloratissime: quelle con i personaggi Disney, quelli con dei disegni del pupazzetto di turno, etc...
ma ovviamente costano... e poi ai bimbi poco importa cosa ci sia disegnato sopra... a loro importa DIVERTIRSI soprattutto se lo riescono a fare con le persone di famiglia!

Noi abbiamo usato le figurine doppione che al momento distribuiscono alla coop, ma si può anche fare una versione casalinga con dei disegni colorati e attaccati su un cartoncino più robusto (come mi ha suggerito una mia amica), insomma basta ingegnarsi ed i bimbi saranno ancor più contenti di giocare!

Abbiamo finalmente trovato il gioco da tavolo che fa per noi.
E i nonni ne sono felici, perchè ora finalmente riescono a svolgere un'attività con la nipotina senza doversi abbassare a terra, oppure senza rincorrerla o senza dover necessariamente pulire colori e impiastricciamenti in giro per casa dopo aver giocato.


Ma, poveri... PERDONO SEMPRE!


Miriam ne è così entusiasta, che non vorrebbe smettere mai...
poi ci pensa Melania a buttare tutto per aria quando si stufa di dover giocare da sola ad altro, perchè a lei la cosa non interessa e vorrebbe invece coinvolgere la sorellona in altre attività!
Ma questa è un'altra faccenda...

5 commenti:

  1. Noi ancora non lo riscopriamo..
    bello lo striscione della festa di Miri ancora appeso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda... ogni volta che proviamo a toglierlo, son pianti!!!! E allora sta ancora là!!!! Forse lo leveremo per... NATALE!!!!
      OSSIUR!

      Elimina
  2. stesso identico scenario in casa mia. Matteo è un campione nel gioco e Federico, opportunamente aiutato, resiste per un paio di partite, poi butta in aria le carte mandando su tutte le furie il fratello che trascorrerebbe pomeriggi interi a giocare a Memory. Noi abbiamo quello con le figure degli animali che, neanche a farlo apposta, ci avete regalato voi!! :-)
    Mi ci diverto pure io. Magnifico!!!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero!
      Mi fa proprio piacere... anche io mi ci diverto un sacco!!!

      Elimina
  3. bellissima idea! anche noi siamo grandi appassionati di "nemoi"

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...