"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 7 maggio 2012

La crostata di zia Mariolla

Se io sono specializzata in torte, mia sorella è specializzata in crostate.
Nostra mamma continua a ripeterci che, a saperlo prima, ci avrebbe fatto diventare pasticcere, altro che matematica e ingegneria!!!! Quello sarebbe stato decisamente un futuro migliore e più soddisfacente, lavorativamente parlando, s'intende!
Insomma, ecco la celeberrima crostata alla marmellata di albicocche di Mariolla, che puntualmente riporto nel mio libro di ricette.
La pasta frolla è croccante, ma, al tempo stesso, anche corposa, non è eccessivamente "biscottosa", è un piacere sentirla sciogliere in bocca.

Ingredienti
80g di zucchero
la scorza grattuggiata di un limone
1 cucchiaino di lievito per dolci (facoltativo)
1 uovo e 1 tuorlo
130g di burro morbido (o anche margarina)
400g di farina di grano tenero 00 Amor di Farina per Crostate e Biscotti
marmellata di albicocca o di altra frutta

Procedimento
Frullare finemente lo zucchero con la scorza del limone, aggiungere il burro ammorbidito e amalgamare. Unire poi tutto il resto degli ingredienti e impastare velocemente e non per troppo tempo, fino a che il composto diventa una palla di consistenza piuttosto morbida, dopo di che compattarla e avvolgerla nella pellicola, perchè deve riposare nel frigo per almeno mezzora.
Trascorso questo tempo, stendere la pasta frolla su una teglia (26 cm di diametro) imburrata, farcire con la marmellata e infornare in forno già caldo a 160° per circa 30 min. Controllare comunque la cottura, mentre è nel forno.



Nessun commento:

Posta un commento

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...