"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

giovedì 25 novembre 2010

I diritti naturali di bimbi e bimbe: 1 - L'OZIO

Bello il manifesto dei diritti di tutti i bambini che ho scoperto da questo blog.
Lo riporto volentieri, per tenere a mente tutto quanto e non doverlo andare a scovare in giro... sono sicura che me lo perderei prima o poi, quindi lo metto qui (preso da Potetoes' Mum):

1 IL DIRITTO ALL’OZIO

a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti

2 IL DIRITTO A SPORCARSI
a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti

3 IL DIRITTO AGLI ODORI
a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura


4 IL DIRITTO AL DIALOGO
ad ascoltatore e poter prendere la parola, interloquire e dialogare


5 IL DIRITTO ALL’USO DELLE MANI
a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare, incollare, plasmare la creta, legare corde,accendere un fuoco

6 IL DIRITTO AD UN BUON INIZIO
a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura


7 IL DIRITTO ALLA STRADA
a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade


8 IL DIRITTO AL SELVAGGIO
a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi


9 IL DIRITTO AL SILENZIO
ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell’acqua


10 IL DIRITTO ALLE SFUMATURE
a vedere il sorgere del sole e il suo tramonto, ad ammirare, nella notte, la luna e le stelle

di Gianfranco Zavalloni

Il primo è L'OZIO.
Eh... 'na parola beccare le mie bimbe che oziano!
Se non quando dormono placidamente nei loro lettini, sono un moto perpetuo, come è giusto che sia per delle bimbe di quell'età.
Dunque...
Qui Miriam è in uno dei rarissimi momenti di tregua.

1 commento:

  1. il diritto all'ozio trovo che sia davvero uno dei più importanti perché insegna a saper organizzare il tempo libero in proprio, senza avere mille impegni che scandiscoo la vita di un bambino come un orologio.
    Il diritto ad annoiarsi rientra in questo.

    Oggi si ha talmente paura di lasciare l'iniziativa ad un bambino che lo si riempie di attività extrascolastiche che non lasciano il tempo, il tempo necessario anche per oziare ed annoiarsi!!!!

    naturalmente questo è più un problema del genitore che pur di non fermarsi lui, riempie il tempo dei figli, e con la scusa non si ferma a pensare.

    E così anche i nostri figli non imparano a "fermarsi per pensare" con il rischio di trovarsi un domani privi di strumenti per affrontare, con la logica e la forza del ragionare, una eventuale difficoltà da superare!!!!

    RispondiElimina

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...