"Mamma, lo so che ti scoraggi quando trovi le mie impronte su mobili e muri, rallegrati però perchè sto crescendo e rimarranno un ricordo solamente, perciò io ti regalo le mie impronte perchè tu possa un giorno ben lontano vedere com'erano piccole le mie mani al tempo in cui cercavano la tua."

lunedì 27 settembre 2010

Cuciniamo i nani

Ieri Miriam giocava con i pupazzetti che raffigurano i sette nani dell'ormai celeberrima favola di Biancaneve (a casa nostra non si vede altro, ormai).
Ad un certo punto, prende le pentoline e cerca di coinvolgermi nei suoi giochi.
Io: "Miriam, vuoi preparare la pappa ai nani? Hanno fame?"
Miriam non mi sta neanche a sentire. Di tutta risposta mette i nani nelle pentole, prende un mestolino e comincia a CUCINARLI! Il bello è che ad un certo punto, li ha salati e me li passava affinchè io assaggiassi...
mmmmmmmmm buoni!
Se questo è l'inizio della fine dei nani di Biancaneve... non mi dispiace affatto!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Pensieri e massime varie che ho fatto miei!

Affrontare il mare in tempesta su un guscio di noce, ma farlo mano nella mano, è più facile che non da soli..

Nella vita c'è SEMPRE qualcosa di meglio da fare che stirare. E se non c'è, bisogna lavorare sulla propria vita.

Quando distribuivano il talento della perfetta massaia io sono andata un attimo in bagno.

Per cogliere tutto il valore della gioia devi avere qualcuno con cui condividerla (M. Twain)

L'amore per la lettura è uno dei regali più belli che una mamma può fare. (L. Salemi)

Dai uno sguardo anche a...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...